My Tuscan Escape. 9


Sono appena tornata da una tre-giorni Toscana il cui scopo principale era quello di frequentare un corso, ma durante la quale non mi sono negata altre attività più amene: un po’ di relax, molto buon cibo, moltissimo shopping.
Ma andiamo per ordine.
Alle porte di Firenze, e precisamente nel paesino di Leccio, sorge quello che a mio parere è L’OUTLET per eccellenza: The Mall.
Arrivare nel parcheggio di The Mall è come arrivare alle porte del Paradiso e camminare per i suoi vialetti è come svegliarsi da un sogno pazzesco e scoprire che è tutto vero.
Certo, i negozi sono decisamente pochi rispetto ad altri mega outlet come Serravalle, Valdichiana o Mendrisio… ma sono quelli che fanno veramente battere forte il cuore di ogni fashionistas.
Io sono arrivata con una voglia incredibile di Marni e quindi il mio shopping si è consumato tutto in questa boutique che è senza mezzi termini FAVOLOSA: centinaia di autentiche meraviglie ordinatamente appese per colore che mi hanno fatto trascorrere quasi tre ore in uno stato di frenesia isterica con questi risultati.

Un giro veloce da Gucci e da Fendi è sempre d’obbligo: in entrambi i negozi (oltre a capi d’abbigliamento moderatamente scontati) si possono trovare decine di borse della passata stagione a prezzi più che dimezzati.
Inoltre da Gucci si può chiedere di inserire il proprio numero di telefono in agenda per essere avvisate nel caso in cui sia in arrivo l’oggetto dei propri desideri.
Io l’ho fatto per questa meraviglia qui, anche se so di non dovermi fare troppe illusioni.

Infine una tappa lampo nel nuovo store di Miss Sixty ed Energie per un paio di skinny jeans al prezzo irrisorio di 39 euro.


Ma vediamo altri indirizzi interessanti, stavolta nel centro storico di Firenze.
– Martelli.
Lo storico guantaio vicino Ponte Vecchio (inserito nell’elenco dei World’s best shop di The Guardian) dove acquistare guanti bellissimi, morbidissimi e coloratissimi a prezzi veramente piccoli.


-Officina Farmaceutica Santa Maria Novella.
Per comprare saponi, acqua di colonia e le mitiche polveri sbiancanti per le carni.
(Anche se devo essere sincera: i prezzi sono più bassi di quello che mi aspettavo, ma la selezione di creme per il corpo è decisamente deludente).


Per mangiare invece un indirizzo ed un consiglio:
– Per una deliziosa cenetta nel cuore della città l’Enoteca Boccadama in Piazza Santa Croce.
Minuscolo e tranquillo, a lume di candela, con la possibilità di mangiare anche all’aperto.
Squisita la tagliata al rosmarino.
– Per uno spuntino gustoso non ci sono indirizzi da segnalare ma solo un consiglio.
Andate in un forno qualsiasi e comprate la squisita schiaccia all’olio, chiedete al fornaio di aprirvela, e poi correte dal più vicino pizzicagnolo per farvela farcire con il più aromatico e goloso dei salumi toscani: la mitica finocchiona.
Mangiare la vostra focaccia comodamente seduti sui muretti in pietra di Palazzo Strozzi, rimirando le vetrine di Louis Vuitton e godendovi il passeggio incessante dei turisti decisamente non ha prezzo!

 


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

9 commenti su “My Tuscan Escape.

  • BaiLing

    @Nirvanainblu:

    Sono d’accordo con te sui prodotti dell’Officina.

    Io ho comprato la crema ristrutturante al miele per i capelli e devo dire che è assolutamente favolosa!

    Riguardo alla scelta vegetariana ti ammiro davvero tanto: ci vuole una grande forza di volontà.

    Io ci ho provato ma non ce l’ho fatta… ho resistito più o meno un anno e poi ho rinunciato 🙁

    Un grosso abbraccio.

  • Nirvanainblu

    la toscana …. che incanto 🙂

    deliziosa la crema per le mani al limone dell’Officina farmaceutica

    … unica!

    leggendo i tuoi post, quando parli di salumi mi vien voglia di scordarmi la mia scelta vegetariana :)))

    bacio carissima, mi sono goduta anche il diario dello shopping tour 🙂

  • BaiLing

    @Emmelania:

    da accanita consumatrice di quei telefilm non posso che dire… wow!

    Buona settimana anche a te cara Emme, e un abbraccio.

    @Ubaldoriccobono:

    Un abbraccio e grazie per essere passato 🙂

  • emmelania

    Sai apprezzare i piccoli piaceri della vita….quando vengo qui mi sembra di stare in una di quelle serie di telefilm tanto in voga!

    Nelle mie parole c’è un pizzico di invidia!

    Buona settimana cara amica

  • BaiLing

    @Damiani:

    Amico mio carissimo :-))))

    Lo sai che avere la tua approvazione mi riempie sempre di gioia!

    Austerità e qualità sono le parole d’ordine di noi fashionistas in tempi duri!

    Un abbraccio grande e a presto!

  • utente anonimo

    Ma che meraviglia, ci vuole oculatezza, non subire le mode ma ricercare come fai tu!!

    Spero che la blogosfera ti prenda ad esempio, perchè anche in tempo di crisi bisogna dilettarsi nella ricerca del particolare e non andare a casaccio al solo strascico del marchio!

    Un abbraccio

    Damiani

  • BaiLing

    @khalimero:

    Eh… lo vedi che leggendo il mio blog non si finisce mai di imparare?!? 😛

    Comunque anche io l’ho scoperto dopo che il negozio è nella lista di “The Guardian” e non posso che dare ragione ai suoi redattori: veramente cheap and chic e i guanti sono così belli che ho pensato di ordinarne un paio a metà avanbraccio e un paio al gomito per l’inverno… magari di quel grigio stupendo di cui non ho trovato la taglia *.*

    Riguardo invece a The Mall è assolutamente scandaloso che un toscano non ci abbia mai messo piede! Vergogna!!! 😀

    Un abbraccio e grazie per la visita :-*

  • khalimero

    beh… interessante la tua minivacanza fiorentina 🙂

    E dovevo venire a sapere dal tuo blog che il mio fornitore di guanti è addirittura uno dei preferiti di “the guardian”!!!

    Quanto poi alla schiaccia all’olio farcita con la finocchiona, non posso che darti ragione. Niente è più sublime del ritrovarsi con le mani e metà della faccia unte e olezzanti di salume aromatizzato dal finocchio selvatico, ma con le papille gustative pienamente soddisfatte e appagate…

    Mi astengo dal commentare lo shopping, non sono mai entrato a The Mall, pur essendoci passato davanti più volte… ma le mie frequentazioni nella terra che mi diede i natali, in genere è improntata ad attività più buocoliche e rilassanti :-)))

    Kh.