A proposito di… piume, flauti fatati, pacchi postali smarriti, regali in ritardo e miracoli della tecnologia. 4


– Die Zauberflote.
Io e il Signor G. siamo di ritorno da un week end nelle terre senesi dove abbiamo assistito nella stupenda cornice dell’Abbazia di San Galgano ad una delle nostre opere liriche preferite: Il Flauto Magico di W. A. Mozart.
Che dire? 
Astrifiammante
e i suoi incantevoli gorgheggi…
Papageno e Papagena
… i Genietti… 
In una parola stupendo! 
(Il mio indifendibile fidanzato si è dimenticato a casa la macchina fotografica, non dico altro!).

– Marni e ancora Marni:
Shopping domenicale a The Mall.
Finalmente, con più di un mese di ritardo, ho scelto il regalo di compleanno di cui mi era  ancora debitore il Signor G.: uno stupendo vestito e una coroncina per capelli entrambi di Marni.

Mon fiancé
ha optato invece per un trench di Burberry.

Disavventure postali.
1) Non scegliete mai l’opzione “pacco ordinario” quando dovete farvi spedire qualcosa: il mio pacco di libri indiani (Siddartha, L’elefante e la Maruti, L’interprete dei malanni, I figli della mezzanotte) è andato perso, e sono riuscita a recuperarlo solo andando a piangere da un mio amico che lavora in Posta.
Passando per le vie ufficiali infatti mi ero sentita dire che “i numeri di giacenza non esistono” e “non è colpa di nessuno ma non si può fare niente per ritrovarlo”. Scandalose Poste Italiane!
2) Non tentate mai di importare da New York un qualsiasi accessorio fashion di una stilista di grido se il suddetto è dotato di piume: ho comprato online un delizioso cerchietto di Jennifer Ouellette che, dopo essere passato indenne per le sedi FedEx del Bronx, di Newark NJ, di Indianapolis e di Parigi è rimasto per ben 5 giorni bloccato alla dogana di Milano Malpensa.
Perché?
Perché serviva un certificato che dimostrasse che le piume non appartenevano a qualche animale in via d’estinsione (tipo un’ara rossa amazzonica, per esempio?!?) e non fossero contaminate da H5NI.
Ah, la solerzia dei nostri doganieri!
Possibile che nessuno di loro abbia mai visto una puntata di Gossip Girl?!?
Ora pare che il mio prezioso accessorio sia su un furgone FedEx in quel di Falconara Marittima e forse entro stasera arriverà tra le mie amorevoli mani.

[aggiornamento delle ore 20.45: è arrivato!!! ]

– Miracoli tecnologici.
Ebbene sì: dopo anni di tribolazioni abbiamo l’adsl!
Ma non solo: siamo anche dotati di wireless!
E dopo anni di tribolazioni posso finalmente trascinare il mio stanco portatile in giro per la casa e navigare dalla cucina o dalla camera da letto, e vedere i video su Youtube,  e guardare la tv in streaming e mille altre mirabolanti meraviglie che prima mi erano precluse.
Grazie, grazie e ancora grazie alla Wirtek e al mio amico zyo.


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Rispondi a emmelania Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “A proposito di… piume, flauti fatati, pacchi postali smarriti, regali in ritardo e miracoli della tecnologia.

  • BaiLing

    @IoMariposa:

    Secondo me Mozart potrebbe essere l’ideale per trascinare il recalcitrante Pollock: è geniale e divertentissimo, lo adorerà sicuramente!

    (ovviamente il mio non è un consiglio da intenditrice, tutt’altro! Le mie opere preferite sono le più nazional popolari in circolazione, quelle che piacciono sempre e comunque a tutti!)

  • IoMariposa

    Cerchietti, coroncine!Ho un personale ed imbarazzante feticismo per questa cose (eh il blair style!) per non parlare dell’opera: anavo spesso dai piccola coi miei, ma ora bisognerà trascinarci Pollock..

  • BaiLing

    @Emmelania:

    però sono stata divorata viva dalle zanzare in Toscana! Ho ben 34 punture sparse in giro per il corpo… quindi dai, non sono tanto da invidiare 😛

    Un abbraccio 🙂