Per la serie donne incontentabili: com’è che la mia wish list si allunga di giorno in giorno?!? 18


Pensavo che compilare una wish list fosse una buona idea e che servisse a focalizzare e ridimensionare i miei desideri.
In realtà compilare una wish list è stata una pessima idea: non serve a curare la mia malattia, nè a rendermi più morigerata o più essenziale.
Un wish list non è come un diario alimentare che ti aiuta a renderti conto di quante schifezze mangi e (potenzialmente) ad eliminarle; è l’esatto contrario!
Ogni giorno vedo decine e decine di oggetti del desiderio e la wish list non fa altro che metterli nero su bianco!
In passato mi dimenticavo della maggior parte delle cose che volevo dopo qualche giorno di rimuginamenti, lamenti e sospiri; ma ora non posso più dimenticarmi di nulla e le mie infatuazioni non hanno più alcun modo di estinguersi!
La wish list è la falsa Amica delle shopaholic, è il veleno che le consuma, è il Male!
Ma tant’è. Chi sono io per combattere contro il Male?!?
Ecco quindi alcune delle mie new entries.
COS
Non mi ricordo su quale fashion blog ho visto per la prima volta questo marchio ma sono rimasta folgorata.
E’ così essenziale, così basic, così pulito… così nordico!
Il primo trauma è stato scoprire che non vende online. Prezzi così piccoli e nessuna possibilità di comprare?!? Inconcepibile!
Il secondo trauma è stato scoprire che hanno uno store in rue des Rosiers a Parigi e che ad ottobre ci sono passata davanti senza nemmeno vederlo! (Che tra l’altro quella via è una delle mie preferite; e ci ho anche “abitato” per 10 giorni in un lontano agosto; e ogni volta che ci torno mi dispero per quanto è cambiata, e per tutti i negozi fashion che hanno aperto dove prima c’erano piccole botteghe artigiane e gastronomie kosher… ecco, probabilmente il negozio di COS era uno di quelli contro cui ho inveito!).
Il terzo trauma è stato scoprire che il gruppo fa capo ad Hennes & Mauritz cioè quelli di H&M.
COS è così basic, così chic… non potevano aprire dei negozi COS in Italia al posto di H&M?!?
(Intendiamoci: non è che H&M mi faccia completamente schifo. Ma COS mi sembra tutta un’altra cosa).
In mezzo a tanti traumi però ci sono due belle notizie!
Oltre che belli, i capi di COS sono anche buoni.

Nel senso che il gruppo adotta un codice di condotta basato sull’ILO e sulla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia.
COS ha la bellezza di 3 boutique a Berlino.
E siccome a fine aprile farò la tradizionale vacanza di primavera Padre-Figlia a Berlino sto già progettando di fare incetta di gonnelline, pantaloni e giacchine.
Certo… mio papà non sarà per niente contento di questa cosa, ma confido nel fattore sorpresa.

Vivienne Westwood Accessories Lady Dragon
Sulla newsletter di My Wardrobe (ecco… le newsletters: anche loro sono il Male!) ho visto queste scarpe ed ovviamente me ne sono innamorata.
Quelle azzurre con la sfera sulla punta sono così dolci… e quelle dorate con il cuore rosso fanno così tanto Alice in the Wonderland!
Solo che sono fatte di gomma.
Ok, costano 88£ che non è una grossa cifra… ma voi le spendereste 88£ per un paio di scarpe di gomma?!?
Urge consiglio!

Nel frattempo ieri sono arrivate le famose ballerine low cost con cui vi avevo tediato qui.
Alla fine avevo optato per due paia di ballerine di TopShop, e sono entrambe deliziose benché entrambe (per ora) terribilmente scomode.
Che ve ne pare?
Nella foto le potete vedere insieme ad un paio di ballerine in pelle invecchiata di Le sete di Jaipur che ho riesumato dal fondo del mio armadio.


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

18 commenti su “Per la serie donne incontentabili: com’è che la mia wish list si allunga di giorno in giorno?!?

  • la Giulia

    COS c’è a Roma, solo che…vedo il sito, vedo le vetrine e comprerei tutto. mi provo le cose e MI STANNO MALISSIMO.
    ci ho preso però un pigiama che cercavo da una vita, modello maschile (camicia e pantaloni) a righe bianche e blu
    se un weekend vuoi fare una fuga romana ti accompagno volentieri.

  • BaiLing

    @Mode-moi-selle:
    Questo è vero! Compilando una wish list se non altro si fa uno shopping mirato!
    E speriamo che prima o poi COS arrivi anche in Italia… ma per ora sembra che prediligano il Nord Europa per i loro stores 🙁

  • utente anonimo

    anch’io tengo una wish-list (allungabile!) delle cose di cui ho bisogno per la stagione…per fortuna mi ci trovo benissimo: compro sempre una marea di cose ma almeno sono ragionate e coerenti e non mi ritrovo con una montagna di vestiti mai messi – e puntualmente da dare via perché immettibili – al momento del cambio di stagione.
    per quanto riguarda cos, vorrei tanto tanto tanto avere la possibilità di comprare qualcosa, ma quando sono stata a parigi stavano per aprirlo e dove andrò prossimamente non ci sarà. accidenti!

  • utente anonimo

    Le ballerine sono un dramma, le prime volte è come infilare il piede in una trappola per orsi, sangue ovunque e il dolore è sempre più lancinante ad ogni passo, poi dopo un pò che ci cammini prendono la forma del piede e tutto torna alla normalità…Bisogna girare con i cerotti in tasca..cmq quelle con gli i cristalli sono bellissime…poi le Melissa le adoro…stupende….xoxo Eli

  • BaiLing

    @fashion without money:
    Anche a me ha fatto un sacco piacere, anche perché così potremmo scambiarci gli indirizzi per lo shopping!
    E riguardo ai negozi low cost ormai mi sono messa l’anima in pace: o non ci sono… oppure (peggio ancora) ci sono ma non ci trovi mai niente di decente (vedi Zara ad Ancona. A volte mi sembra che facciano una linea parallela di roba brutta apposta per quel negozio, tanto ha assortimenti osceni!)

    @missfefe:
    Povera, mi spiace un sacco… le maratone di studio sono terribili 🙁
    Però prova a divertirti e rilassarti un po’ stasera, senza pensare all’esame.
    Un bacione :-***

    @Sioux:
    In effetti il tuo è un ottimo metodo!
    Anche io avevo sperato di prendere le cose più esose della mia wish list con i saldi (tipo la giacca della Demeulmeester)… ma ovviamente non c’erano più le taglie 🙁
    Sono proprio contenta che i capi di COS siano carini anche dal vivo, non vedo l’ora di accaparrarmi qualcosina!!!

  • utente anonimo

    ottima questa tua wish list! in effetti le wish list sono pericolose, io le trovo molto utili come promemoria per i saldi della stagione dopo, spesso una volta che arrivano i saldi non mi ricordo più che cosa mi era piaciuto tanto, e così vado a recuperare il postit dove avevo scritto la wish list e mi dirigo su Yoox a cercare i capi…Cos l’ho scoperto l’anno scorso proprio a Berlino, e mi ero presa una maxi tshirt/abito, che ho messo molto in primavera/estate, vai veramente a vederli perchè fanno un prodotto molto "pret-a-porter" ricercato ma a prezzi ottimi…le ballerine anche mi piacciono molto sono deliziose!

  • utente anonimo

    Ciao tesoro, rieccomi dalle tue parti..
    Purtroppo si, sono sempre sui libri, e anche se pensavo di riuscire a liberarmi il 25, temo dovrò rimandare a metà marzo! Avevo fatto delle previsioni troppo ottimistiche, devo studiarmi ben 4 libri, l’esame è da 12 crediti e io sono lenta come una lumaca!! Passo le giornate reclusa in casa, stasera finalmente esco un pò, che gran vittoria! ahahahahah! Povera me!

  • BaiLing

    @bc:
    Le ballerine con le pietre in effetti sono state un buon investimento perché fanno tanto Miu Miu (l’ha detto perfino mio papà quando le ha viste!!) e le ho pagate solo 45£!!!

    @zyo:
    ghghghg in effetti non so come mi sia venuta quella frase, ma rileggendola devo dire che è davvero comica 😀
    Comunque secondo me non saresti andato oltre comunque: stavolta è stata la ridarella… di solito è la noia 😛

    @Lucilla:
    ti giuro che quando ho letto questo commento mi sono sentita in un certo senso consolata di tutte le sofferenze patite con le ballerine ai piedi!
    Il Signor G. non si capacita di come a volte io possa zoppicare (perché a volte capita!) senza avere neppure i tacchi ai piedi… ecco, gli farò leggere il tuo commento!
    Comunque io non mi do per vinta e di solito le ballerine nuove le porto in casa fino a sformarle un pochino, in modo da farle diventare più confortevoli.

    @missfefe:
    Amica i numeri di Topshop mi hanno lasciata un po’ perplessa!
    Ho preso due 36 e poi me ne sono subito pentita perché mi sono resa conto che per loro è il numero più piccolo disponibile e quindi, essendo io un 36,5, mi sono detta che forse avrei rischiato meno con un 37.
    Le scarpe comunque mi entrano entrambe ma la cosa strana è che quelle rosa chiaro sono più corte di almeno 1,5 cm ma le porto molto meglio (forse perché sono più morbide e anche la suola è poco più di una soletta da danza) mentre quelle scure sono più strette e più scomode…
    Spero tanto che portandole la pelle si ammorbidisca!!!

    P.S. le ballerine di Melissa mi piacciono un sacco!!!

    @Benedetta:
    Innanzitutto ciao e grazie per i complimenti 🙂
    Non mi spiego neppure io perché COS non venda online 🙁
    Le scarpe con il cuore rosso le trovo davvero meravigliose perchè mi fanno pensare al film di Tim Burton Alice in the Wonderland *__*
    E a leggere che sono pure comode mi hai fatta invogliare ancora di più!

    @Rano:
    Esatto! Ci sono cose sfiziose a prezzi abbordabili… ma mai qualcosa di veramente ben fatto. La maggior parte delle volte non riesco a comprare nulla perché le rifiniture e le cuciture sono pessime, poi qualche volta ci scappa un capo un po’ più rifinito e allora lo prendo.
    Zara invece ha dei capi veramente ben fatti: ho preso due camicie molto basic (una a 15 euro e una a 25) e sono davvero belle, con cuciture perfette e linee molto pulite ed essenziali.

    @Vale210975:
    Sono contentissima di questa notizia!!!
    Io avevo sentito dire di una linea particolare di H&M non mi ricordo se ecologica o equo-solidale, ma di questo fratello basic non ne sapevo nulla di nulla… probabilmente perché non hanno negozi in Italia!
    Speriamo che dal vivo questi capi non siano deludenti!

  • Vale210975

    Finalmente , grazie al tuo aiuto, ti rivedo!!
    Ho trovato qualcuno che traducesse in azioni le parole di Splinder e tutto è tornato alla normalità!
    Ma sai che sapevo dell’esistenza di un fratello basic di H&M, ma non gli ho mai dato troppo peso?
    Il mese prossimo andrò a Londra e ho visto che ci sono molti punti vendita (che probabilmente, come te, ho già visto e in qualche modo snobbato!), quindi non mancherò di fare una visitina.
    Grazie ancora per l’aiuto con le foto!

  • utente anonimo

     A me H&M non ha mai entusiasmato più di tanto, di rado capita di trovare qualcosa di davvero carino. Per carità, non fa schifo e i prezzi sono abbordabilissimi…a parte l’ultima collaborazione con Jimmy Choo! E’ che spesso fa cose troppo giovanili…e pochissimo di elegante…niente insomma che potrei mettere per andare a lavoro insomma.

  • utente anonimo

    ciao! intanto complimenti per il blog! ti seguo da un po ma questa è la èprima volta che commento.
    Ho guardato il sito di COS e ci sono cose davvero carine e chic. ma perchè non si può almeno compeare on line???
    devo assolutamente andare a parigi!!!!

    io ho un paio di melissa modello mary jane e mi piacciono moltissimo. IN piu, sono comodissime. Adoro quelle di Vivienne col cuore!!!! dorate con il cuore rosso non le avevo mai viste!

    benedetta

  • utente anonimo

    Andiamo con ordine:
    1. di questo COS non avevo mai sentito parlare, ma guardando i look che hai postato, beh, dispiace anche a me che non vendano online!
    2. Io di melissa ne ho due paia, di cui uno proprio di Vivenne, ma sono ballerine e hanno tre ‘lacci’ alla caviglia. Bellissime, le adoro! E adoro anche quelle col cuore qui sopra!
    Infine, le ballerine nere sono favolose, quelle bianche mi piacciono un pò meno ma non sono niente male! Come ti sei regolata coi numeri alla fine?
    ti abbraccio

  • utente anonimo

    ahahahahahahaha

    "Ma tant’è. Chi sono io per combattere contro il Male"

    Quanto ho riso!!! Chiaramente per colpa della ridarella non sono riuscito a leggere oltre :p
    Zyo

  • bc

    Le ballerine con le pietre sono strepitose ne ho già addocchiato un paio simile nelle anteprime di primavera in un negozio qui vicino!!!

    le melissa col cuore mi piacciono un sacco ma non riesco a convincermene del tutto!