Piccole guide per viaggiatori esigenti. Da New York al Costarica. 27


Durante il viaggio.

Ho amato:

– La World Traveller plus di British Airways. Un’ottima alternativa ai prezzi non proprio cheap della Business Class e agli sconfortanti viaggi in Economy.

Qui potete leggere tutte le caratteristiche di questa classe di viaggio.

– I piccoli lunch take away al Plane Food, il ristorante di Gordon Ramsay al Terminal 5 di Heatrow.

Heatrow airport

– Il negozio Mulberry del Terminal 5: vedere la Bayswater dal vivo ha quasi fatto vacillare le mie certezze!

Ho odiato:

– L’aeroporto di Newark scandalosamente brutto, squallido ed inefficiente. Provate ad arrivarci alle 3 del mattino o a trascrorrerci dentro 10 ore! Una roba da suicidio!

– Volare con Continental: cibo pessimo, sedili scomodi, assistenti di volo scortesi (praticamente la Ryanair d’oltreoceano!)

New York

Ho amato:

– I deliziosi (e super cheap) tacos di Tacombi al 267 di Elizabeth Street.

New York Tacombi

– Passeggiare a Central Park.

– Cenare da Elsewhere sulla 43rd St.

– Gli spuntini comprati nei farmers market e da Dean & Deluca.

– Uniqlo.

Ho odiato:

– L’aria condizionata a temperature da ipotermia OVUNQUE.

– I cupcakes di Magnolia Bakery. Sfatiamo un mito, vi prego: i dolcetti ricoperti di crema di burro fanno schifo! E quelli di Magnolia non fanno eccezione!

– I gioielli di Siman Tu: in foto sembravano bellissimi ma dal vivo sono risultati terribilmente brutti e di aspetto molto cheap.

– La bolgia infernale di Times Square.

New York Times square

Bajo del Toro Amarillo.

Ho amato:

– Passeggiare nella Foresta con il nostro eco-concierge (grazie Ronald sei stato un autentico tesoro, all’altezza della nostra Yanti di balinese memoria!)

La Melodia, El Silencio e La Promesa.

– Il Rainforest aromatherapy massage nella Spa del lodge.

– il cibo cucinato dalla chef Marcéla.

– Fare Canopy e Rafting al Pozo Azul.

Costarica canopy

– I colibri nel Magical Knot. Avete mai visto questi uccellini dal vivo? Il rumore che fanno nello sfrecciarvi accanto è uno dei suoni più incredibili che io abbia mai ascoltato in natura.

Ho odiato:

– La pioggia continua.

– Morire di freddo in agosto in un Paese tropicale.

– I ragazzini rompiballe.

(Gentili Direttori degli esclusivi resort sparsi in giro per il Mondo vi prego: se proprio dovete accettare le famiglie con bambini sotto i 12 anni sistemateli LONTANO dalle coppie! Essere svegliati di primo mattino da cori di vocette squillanti è una cosa che non augurerei neppure al mio peggior nemico!)

– La cronica mancanza di lezioni di yoga o pilates per ingannare i lunghi pomeriggi di pioggia.

Guanacaste

Ho amato:

– Le tartarughe marine a Playa Camaronal. Non dimenticherò mai l’emozione provata nel vedere la testuggine arrancare a fatica verso l’Oceano dopo aver deposto le uova.

– Il cibo di Cambute, una piccola e deliziosa bettola e 500 metri dal resort di Punta Islita. Se mai doveste spingervi fino a questo luogo remoto non rinunciate per nessun motivo all’arroz con pulpo e ai camarones a la plancha: semplicemente divini!

(E oltretutto saremo eternamente grati al Signor Cambute per aver salvato i nostri portafogli dal Ristorante 1492: il più caro di tutto il Costarica con prezzi che neppure a Manhattan!)

– Avere una piccola piscina privata dove sguazzare appena alzata.

Ho odiato:

– I ragazzini rompiballe.

Ci potete credere?!? Erano gli stessi di El Silencio! E al terzo giorno abbiamo dovuto cambiare camera! Non esiste al mondo categoria più rumorosa, ineducata e irritante di una famigliola inglese in vacanza (ok, forse i surfisti americani in vacanza: le loro voci sono altrettanto moleste e squillanti!)

Purtroppo fino ad ora ho avuto la fortuna di soggiornare in due soli posti al mondo no kids: gli hotel giamaicani, tutti rigorosamente VM 18 (per vari motivi, e non tutti ortodossi!) e il Como Shambhala Estate di Ubud.

Se conoscete altri paradisi del Silenzio, vi prego… indicatemeli perché sono veramente stufa di buttare via soldi per trascorrere le mie vacanze sentendo urlare i figli degli altri!

– Le strade della Regione di Guanacaste.

Ok, un po’ di sana avventura non mi dispiace.

Ma guidare per 5 ore in mezzo al nulla alla velocità di 10 km/h e non arrivare da nessuna parte perché TUTTE le strade per Montezuma (mitica, adorata Montezuma… le tue spiagge popolate di vecchi Hippies rimarranno per sempre un miraggio!) finiscono in mezzo a fiumi in piena, è stato un evento in grado di mandarmi letteralmente in bestia!

Guanacaste

bloglovin


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

27 commenti su “Piccole guide per viaggiatori esigenti. Da New York al Costarica.

  • vale210975

    Mi piace questo genere di reportage, diretto, preciso, onesto come al solito.
    Dissento solo su due cosine.
    – Io adoro i cupcake. Adoro sentire il burro tra i denti, adoro sentire che si spalma direttamente sulla pancia e adoro il fatto che abbiano colori così finti che sembrano dolci della Barbie!! Ottimi anche quelli di Dean & Deluca!
    – Io sono un tipo da Times Square. Mi piace che non riposi mai, che ci sia sempre un flusso di gente continuo; le luci, i suoni e le puzze sono una compagnia per me irrinunciabile… mi fanno sentire al centro di qualcosa. E il fatto che intorno ci siano tutti i teatri e che i negozi non chiudano praticamente mai mi fa dire CASA ogni volta che la vedo in TV (non sono matta, il mio hotel era in Times Square).

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Ciao Vale,
      io ho assaggiato per la prima volta i cupcakes a Miami la scorsa primavera e li ho trovati orribili, pero’ avevo visto il menu di Magnolia online e c’erano anche dei dolcetti con crema diversa da quella di burro… quindi ho deciso di provare.
      In realta’ quando arrivi in negozio c’e’ una specie di bancone self service dove arraffi quello che trovi e vai alla cassa solo per pagare, e quindi mi sono dovuta rassegnare ai due gusti classici: crema di burro alla vaniglia e al cioccolato.
      Ci ho fatto colazione la mattina dopo a Newark e non solo mi hanno fatto schifo ma sono pure stata male!!!
      Cosi’ ci ho messo la croce sopra: mai piu’ crema di burro!

      Invece per quello che riguarda Times Square anche io avevo dormito in quella zona 7 anni fa (non proprio sulla piazza ma al Westin che e’ in una delle strade che fanno angolo con Times Square) e la bolgia non mi era parsa cosi’ terribile.
      Invece quest’anno, forse perche’ faceva tanto caldo e’ in agosto magari ci sono piu’ turisti… fatto sta che mi e’ sembrata veramente la bocca dell’inferno!
      E infatti sono stata davvero contenta di aver scelto di dormire nella City, vicino Wall Street, perche’ di sera laggiu’ c’era veramente una gran pace!
      Per il resto NY rimane sempre una citta’ meravigliosa 🙂

  • Giulia M.

    ah cara, che bello questo resoconto di viaggio in pillole! unisce l’utile al dilettevole e le foto sono molto suggestive! Ti invidio tantissimo il canopy e la piscinetta privata dove sguazzare in pace, un po’ meno i bambini maleducati (bando al buonismo: ok siamo stati tutti bambini, di lì a tollerare incredibili livelli di maleducazione e noncuranza dei genitori ne passa! E qi ci sta un bel MINCHIA!)..Peccato per Montezuma, tempo fa ho letto un reportage, mi ispirano un sacco questi posti da fricchettoni ;-D

    Ps: Da vera real time addicted: Gordon? Wooooooow!

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Amicaaaaaaaa!!!
      Sei sopravvissuta alla Milano-Venezia senza aria condizionata per fortuna 😀
      Il canopy e’ stato veramente divertentissimo e il rafting ancora di piu’ (poi il nostro istruttore di rafting ogni volta che superavamo una rapida difficile ci faceva unire i remi tipo Moschettieri del Re e urlare “Por la vida” e alla fine eravamo esaltatissimi :-D)
      Davvero hai letto un reportage su Montezuma?!?
      Ho le lacrime agli occhi *__*
      Io adoro i posti da fricchettoni tipo Goa (dove andro’ prestissimo) e Glastonbury che e’ la mia ossessione da quando avevo 14 anni, ma che ora e’ stata sostituita nel mio cuore dalla fantomatica Montezuma… ti dico solo che da vecchia mi immagino come Abby del telefilm Dharma e Greg 😀 😀 😀
      E riguardo a Gordon e’ stata la nostra identica reazione: wow!!! Real Time!!!
      Pero’ il mio eroe numero 1 rimane sempre il buon vecchio Andrew Zimmern 😛

  • Elettra

    Mi piacciono un sacco queste impressioni di viaggio così concise e dirette, rendono molto bene l’idea soprattutto quando le cose viste sono veramente tante..
    baci

  • Lucia

    Ciao,
    su alcuni forum ho letto pareri discordanti su queste nuove classi di viaggio e visto che tu hai provato quella di British magari puoi darmi qualche informazione in più!
    I prezzi sono molto alti rispetto all’Economy?
    Ti leggo sempre e i tuoi post di viaggio sono i miei preferiti!
    Grazie e un abbraccio.
    Lucia

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Ciao Lucia,
      anche io ho letto molte critiche (specialmente nel confronto tra questa classe di British e quella corrispondente di compagnie come Virgin o Qantas) pero’ devo dire che la mia esperienza e’ stata super positiva.
      I sedili sono veramente comodi, sostengono le gambe e il poggia piedi si regola permettendo di tenerle molto in alto.
      Le cuffie anti-rumore sono una manna dal cielo, le cabine sono molto piccole e quindi permettono un viaggio veramente tranquillo e i bagni sono riservati o in comune con la Business a seconda del tipo di aeromobile (quindi non c’e’ mai fila).
      Un altro bonus importante riguarda la franchigia bagagli: 2 bagagli da stiva da 23 kg e due bagagli a mano da 15! Praticamente si puo’ imbarcare di tutto.
      Ho letto un sacco di critiche ai pasti che sono comunque “pasti da Economy” ma la trovo una questione marginale: viaggiando in aereo le mie priorita’ sono tutte per lo spazio e il silenzio, e quello che mangio mi interessa relativamente.
      Oltretutto posso dirti che io ordino da anni il pasto vegetariano asiatico e che quello di British e’ nettamente superiore a quello di Lufthansa: ci sono le chapati (pane indiano) e perfino i dolci a tema!
      I prezzi sono abbastanza alti: piu’ o meno il 40% in piu’ di un biglietto Economy, ma comunque contenuti rispetto alla Business (che costa un altro 40-50% in piu’).
      Secondo me comunque vale in pieno il prezzo pagato.
      L’unico neo che posso trovare riguarda l’imbarco: alcune compagnie prevedono un imbarco prioritario insieme alla Business, British no e la cosa e’ abbastanza seccante.
      Spero di esserti stata utile!
      Un abbraccio.

      P.S. Secondo me vale la pena di spendere altri 50 euro a tratta sulla tariffa del biglietto per poter scegliere i posti in prima fila che sono ancora piu’ spaziosi e confortevoli!

  • Serena

    Carissima amica,
    le tue foto mi hanno divertito ed affascinato. Passeggiare a Central Park in estate e circondati da deliziosi scoiattoli è fantastico! Attendo impaziente anche articoli su Londra!!
    Io sono da poco tornata da Marrakech ed ho già il mal d’Africa! Ricordo con nostalgia gli odori di spezie, la luce abbacinante, i suoni della Medina, i tramonti rosso fuoco, l’estrema gentilezza e disponibilità di tutti coloro i quali lavorano nello splendido hotel Les Jardins de la Koutoubia, i quali hanno reso il mio soggiorno letteralmente perfetto! (A proposito: se tu desiderassi tornare a Marrakech ti consiglio assolutamente questo posto di delizie che non ha nulla a che vedere coi pacchiani e buzzurri hotel a quaranta stelle che ho avuto modo di visionare nel resto della città…).
    Baci-baci-baci :-**

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Tesora, bentornata!!!
      Sai che ti pensavo proprio oggi?!?
      Mi sembra di capire che la vacanza e’ stata perfetta! Non ne avevo dubbi: Marrakech e’ una citta’ magica ed ero sicura che ti avrebbe conquistata!!
      Spero di tornarci prima o poi e seguiro’ sicuramente il tuo consiglio 🙂
      E con lo shopping come e’ andata?!?
      Baci :-***

      • Serena

        Mia cara,
        lo shopping a Marrakech è paradisiaco (come ben sai 🙂 ).
        Ho acquistato stole e pashmine per me, sorella, amiche; un abitino in seta delizioso; suppellettili varie, una collana ed un tappeto….
        Anelavo le splendide lanterne che immaginavo già nel mio giardino ma non avevo idea di come portarmele dietro e soprattutto in aereo 🙁
        Devo affinare le mie tecniche di esportazione-mobilio!!!!!

        • Miss Bailing
          Bailing L'autore dell'articolo

          Amica quante belle cosine hai comprato!
          I tappeti marocchini sono meravigliosi ed e’ un vero peccato per le lampade: sarebbero state perfette per il tuo giardino di agrumi!
          Io ne avevo comprata una e l’avevo spedita insieme agli altri bagagli… ma con Ryan sarebbe stato un po’ difficile riuscire a farla arrivare in Italia senza spendere un patrimonio!
          E la cena berbera come e’ andata?!?

          • Serena

            Chez Alì è stata una delle esperienze più divertenti e piacevoli dell’ intero viaggio!! Sarà anche una “turistata” ma io ne ero realmente entusiasta!! La cena in sè non è stata di altissimo livello ma l’atmosfera compensava…Chez Alì è un pò la ricostruzione del “Marocco del sogno che ti aspetti…” fatto di principesse, cammelli ed iracondi e bellissimi cavalli arabi…

          • Miss Bailing
            Bailing L'autore dell'articolo

            Sono contenta che sia stata una bella esperienza!
            Anche io mi ero divertita tanto alla cena berbera 🙂

  • Lela - seaseight

    Mi è piaciuto un sacco questo post! Magari quando farò un viaggetto te lo copio 🙂
    Si legge tutto d’un fiato perché dai i consigli in maniera dettagliata.
    Con calma mi guardo anche tutti i link che hai messo 🙂

    PS: anche se non mi piace quando i blogger lasciano commenti del genere, volevo dirti che si ti va e ti piacciono le mie illustrazioni puoi votarmi nel contest di Trend and the City 🙂

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Ciao Lela,
      sono contenta che il post ti sia piaciuto: ho cercato di indicare tutte le cose che mi sono sembrate carine senza essere esageratamente prolissa (poi le mie lamentele sul resort di Punta Islita le scrivero’ moooolto prolissamente su TripAdvisor :-D)
      Non ne sapevo nulla del contest di Trend and the City ma vado subito a vedere le tue illustrazioni 🙂
      Un bacione :-***

  • fabiana

    Cara Roberta,
    bellissimo reportage, ricordo ancora con emozione il primo scoiattolo visto a Central Park e il tedio di vederne centinaia successivamente. Non riuscire a vedere luoghi preventivamente scelti mi disturba il sonno per settimane. Son felice di condividere il tuo fastidio rispetto ai mocciosi urlanti. Io devo sempre tacere perchè non sono cose che si dicono d’altronde son solo bambini!!! Si,ma vengono sempre a giocare con la sabbia vicino a te o urlano nelle spiagge a pomeriggi interi,oramai sono anni che hocerco di evitarli errando verso lidi rocciosi ed isolati , ma neanche lì puoi essere al sicuro. Ti scriverò un e mail per parlarti della Sardegna, merita davvero di essere vista. Giovedi faccio l’ultima zingarata dell’estate andando a Barcelona con un’amica, poi al ritorno la triste realtà. UN abbraccio

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Ciao cara,
      una zingarata tra amiche mi sembra il modo ideale per concludere l’estate!
      Divertiti mi raccomando!

      E riguardo all’argomento mocciosi sono proprio contenta di sapere che non sono la sola al mondo!
      Dobbiamo sfatare questo mito: non sono solo bambini!
      I bambini maleducati sono una piaga della società, sono ovunque e non vanno giustificati!
      Dove finisce il diritto della gente senza figli di godersi una vacanza, una giornata al mare o anche solo una semplice cena?!
      Perché dobbiamo subire mocciosi urlanti e fuori controllo ovunque?!?
      Io sono proprio stufa e infatti dopo l’esperienza in Costarica ho deciso che andrò solo in hotel che siano almeno VM12 (se poi sono VM 16 sarebbe pure meglio)… il problema grosso è trovarli!
      Un bacione :-***

  • ottavia

    il ristorante di gordon ramsay? nooo voglio troppo provarlo! XD

    ooh, che carino lo scoiattolo.
    Io mentre mettevo a posto le foto di londra ho scoperto di aver tipo una cinquantina abbondante di foto in cui nutrivo gli scoiattoli al st james e a hyde park, ops, ma non è colpa mia, erano i miei animaletti rpeferiti da piccola e una volta che li ho finalmente potuti toccare dal vivo ho obbligato il mio ragazzo a passarci ore!

    (e concordo, i bambini sarebbero da CONFINARE lontanissimi dalle camere delle coppiette. Non c’è cosa più odiosa!)

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      E’ il suo primo ristorante areoportuale ed e’ molto carino e anche abbordabile: i take away costano sulle 13/15 sterline!
      Infatti anche a Kensington Garden ho visto gli scoiattoli da vicino!!!
      Ma sai che li ho anche nel giardino di casa?! Certo… non sono cosi’ socievoli come quelli che si trovano in questi parchi, ma a volte sono riuscita a vederli abbastanza da vicino e nel corso del tempo sono diventati meno timidi: ormai a volte rimaniamo a guardarci per un po’ prima che fuggano via!
      Baci :-***

  • AlmaCattleya

    Beh se mi capita (magari!) di andare in quei luoghi, terrò presente della tua lista.
    La foto del colibrì è bellissima e quella dello scoiattolo non so perché, ma mi ha fatto ridere (naturalmente non in senso negativo)

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Purtroppo il colibri’ non si vede benissimo ma e’ davvero difficile fotografarli perche’ si muovono ad una velocita’ pazzesca e anche quando si posano stanno fermi solo per istanti brevissimi!
      Buffo vero lo scoiattolo?!?
      Un bacione :-***