MFW s/s 13. Part V. Moschino fashion show. 4


Sono quasi le 10.00 quando le luci finalmente si abbassano e in via Senato ha inizio lo show s/s 2013 di Moschino.
Io sono come al solito infreddolita e mezza morta di sonno perché le prime ore del giorno sono mie nemiche giurate (a una fotografa di street style che pochi minuti prima di entrare mi ha chiesto di togliere gli occhiali da sole ho risposto che no. Non era il caso. Almeno non prima di mezzogiorno!) ma non appena la musica inizia mi sento subito felice ed emozionata come una bambina, e anche perfettamente sveglia.


Probabilmente perché Moschino per me avrà sempre un significato speciale dato che è stato l’unica vera passione fashion della mia adolescenza. Il primo amore di una ragazzina che un bel giorno si è accorta (con grande disappunto dei suoi genitori) che vestire se stesse è molto più divertente che vestire la propria famigliola di Barbie.


Naturalmente la sfilata mi è piaciuta tantissimo (che ve lo dico a fare?): mi è piaciuta l’ispirazione Sixties e un po’ swinging London, mi sono piaciuti i buffi copricapi presi in prestito dai bobby inglesi, il bianco e nero con tocchi d’argento, i profili a contrasto e i bottoni giganti (vogliamo parlare dei bottoni di Moschino? Mi ricordo ancora con un infinita nostalgia quelli a forma di fiori, di alberi ridenti, di arcobaleni o di Olivie che popolavano le giacchine della mia adolescenza!).

Ma la mia parte preferita è stata la seconda: quella con il tripudio di primavera, di fiori e farfalle, di colori solari e divertenti, di righe e di cuori naif.

Ringrazio Monica e Raffaele del gruppo Aeffe per avermi permesso di vivere ancora una volta questa bellissima esperienza e vi lascio con le immagini dell’incantevole e super colorata parata finale.

Follow on Bloglovin


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “MFW s/s 13. Part V. Moschino fashion show.