Gipsi Yoga Style #5. 10


orange_01Miss BaiLing is wearing: re-pant, Reyoga; tank top, Il Mio Yoga Shop; wood necklace, from Varanasi; wood bangle, from Seychelles; pique à chignon, from Kyoto; silver earrings, from Bali.

orange_02

Tradizionalmente lo Yoga si pratica in abiti bianchi e quando faccio yoga con il mio Maestro indosso sempre colori chiari, anche se con un pizzico di ritrosia.
Allo stesso modo vesto di nero con riluttanza: al black and white  prediligo infatti il colore puro.
Amo i colori, le fantasie e le stampe (in particolar modo l’ikat, il tie-dye e il liberty) e la mia passione per lo stile individuale e per la moda (etica) si riflette anche sul tappetino.
Yoga è anche questo per me: libertà di espressione!
E così, spinta da vena creativa, ho tirato fuori dall’armadio completini vecchi e nuovi e, per un giorno, mi sono improvvisata stylist per Miss BaiLing, ideando con lei una serie di post in bilico tra Yoga & Fashion.

orange_03

Ecco quindi il primo di 4 post outfit ispirati a 4 stili diversi: Metallico, Love is Everything, Tie-dye & Easy.
Iniziamo proprio con lo stile Easy con questo yoga-outfit nei toni del bianco e arancio incentrato sui re-pant di Reyoga, azienda marchigiana di abbigliamento ecologico resistente, sostenibile e prodotto con la volontà di preservare le risorse ambientali.
Potrei passare tutta la mia vita con addosso questi pantaloni a palloncino stretti sul polpaccio, tanto sono comodi e confortevoli!
La canotta con il sole che sorride è invece di Il Mio Yoga Shop, un altro piccolo marchio marchigiano che produce abbigliamento per lo yoga (ma non solo) coloratissimo, di gusto decisamente etnico e con prezzi piccoli piccoli!
(Trovate i loro capi anche su Ebay, qui!)

orange_04

orange_05

orange_006

orange_07

Yoga mat, Reyoga; yoga pillow, Inner Life; Tibetan Mani, from Pushkar; book, Mondadori.

orange_08

With Courage + Compassion + Creativity
By Silvia @ UGY www.urbangipsiyoga.com

Follow on Bloglovin


Urban Gipsi Yoga

Informazioni su Urban Gipsi Yoga

Dopo dieci anni di lavoro in editoria a Londra,Silvia decide di cambiare vita, di abbandonare la città per la campagna, e di dedicarsi a tempo pieno alla sua passione più grande: lo yoga.  Ama smodatamente i libri, il suo gatto Gilbert, l'India, e l'arte in tutte le sue forme (non necessariamente in quest'ordine!).  Vive a Fabriano (AN) dove insegna yoga, tiene seminari a tema, e organizza eventi yogici. Collabora con diverse testate editoriali e sta scrivendo un libro per bambini per rimanere in contatto con la creatività, lo spirito e lo stupore bambineschi.  Urban Gipsi Yoga cura la rubrica "Gipsi Yoga Style", parlando di natural lifestyle.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

10 commenti su “Gipsi Yoga Style #5.

  • sabrina

    REGALIAMO BENESSERE …
    anche voi potreste regalare benessere sostenendoci 😉

    FREE YOGA VILLAGE
    Alassio Laigueglia – luglio agosto 2014
    tutti i giorni yoga e benessere gratuito
    stili differenti in diversi orari e location della città
    con Lucia Ragazzi e insegnanti da tutta italia

    by Free Yoga Italia
    yoga e benessere gratuito in italia
    http://www.freeyogaitalia.com
    info@freeyogaitalia.com
    fb: freeyoga italia

    by Essere Yoga e Benessere
    yoga, olistica, alimentazione
    via neghelli 151 – 17021 alassio sv italy
    0039.338.7397108
    http://www.essereyogaebenessere.com
    info@essereyogaebenessere.com
    fb: essereyogaebenessere alassio

    by Lucia Ragazzi
    insegnante yoga
    http://www.luciaragazzi.com

  • Lucia

    Molto belli questi post sullo yoga!
    Sto cercando da tanto un cuscino come quello che hai tu, puoi dirmi dove l’hai comprato?
    Lucia.

  • Beckie

    Ciao Miss BaiLing! Volevo chiederti se potessi darmi qualche indicazione sui diversi “stili” di yoga.. Mi piacerebbe provare questa disciplina ma non so mai su che cosa orientarmi…Forse è una domanda un po’ vaga e sciocca ma spero che riuscirai comunque a darmi qualche suggerimento! Buona giornata! 🙂

    • Miss Bailing
      bailing

      Ciao Beckie,
      sicuramente Sylvia di Urban Gipsi Yoga potrà darti una risposta più esaustiva, quindi giriamo la domanda a lei!
      Buona giornata anche a te 🙂

      • Silvia

        Gli stili MODERNI di Hatha Yoga sono innumerevoli. Mi sono limitata a segnalarti quelli che hanno una connessione più diretta con la tradizione. Buona scelta consapevole.

        Ananda: Stile gentile di hatha yoga che proviene dalla tradizione di Parmahamsa Yogananda, autore del libro classico, Autobiografia di uno Yogi. L’accento è posto sulle posture gentili, la meditazione mantra e il rilassamento.

        Ashtanga: Stile di vinyasa (movimento coordinato al respiro) disegnato dal guru indiano Sri K. Pattabhi Jois (1915-2009), che segue sempre la stessa sequenza divisa in quattro serie. Le sequenze cominciano con una decina di giri di saluto al sole (A e B) seguite da posture in piedi, in equilibrio, a sedere, torsioni e posizioni a terra unite dal vinyasa. Patthabi Jois è stato uno studente di Krishnamacharya, quando questi insegnava uno stile dinamico presso il Maraja di Mysore. La pratica avanzata di ashtanga prevede l’uso di bandha (o sigilli energetici), drishti (sguardo focalizzato) e respiro ujjayi (vittorioso). Ashtanga è il precursore di stili vigorosi di hatha yoga oggi conosciuti come Power Yoga, Vinyasa Flow, Yoga Dinamico. In Italia l’ashtanga è stato introdotto da Lino Miele che tutt’ora insegna a Roma e tiene seminari in giro per il mondo. Lo stile Mysore, città dove insegnava Pattabhi Jois, è una pratica personale che si esegue nelle prime ore del mattino. Un istruttore è presente solo per osservare e offrire assistenza e aggiustamenti, ma non guida la pratica come in una normale lezione di ashtanga.

        Gravidanza e post-parto: Stile gentile di hatha yoga modificato per donne incinte e neo-mamme. Questa pratica solitamente evita piegamenti indietro profondi, torsioni forti, o posture che comprimono la pancia. Geeta Iyengar, figlia di B.K.S. Iyengar, è stata l’antesignana dello yoga per donne.

        Iyengar: Stile articolato che segue i principi di B.K.S. Iyengar, maestro di fama mondiale che prepara yogi e insegnanti nel suo centro di Pune da decenni. Questo stile di yoga tiene conto del più piccolo dettaglio. L’attenzione è sull’allineamento preciso e corretto – ogni postura deve essere correttamente eseguita, e il corpo perfettamente allineato. L’utilizzo di mattoncini, cinghie e altri strumenti è parte integrale di questo stile, per dare la possibilità ai praticanti di adattare la pratica al loro livello.

        Ristorativo: Stile ideato da B.K.S Iyengar. Le posture sono tutte a terra usando vari strumenti (cuscini, cilindri, coperte, mattoncini, cinghie) per aiutare il praticante a rilassarsi completamente e a rimanere nelle posture per diversi minuti. E’ uno yoga interiore e un efficace anti-stress perché aiuta il sistema nervoso a rilassarsi.

        Scaravelli: Più che uno stile è un approccio alla pratica, basato sulle esplorazioni di Vanda Scaravelli che invita all’ascolto profondo del corpo usando, senza sforzo, la gravità, la consapevolezza sul respiro e l’allungamento della colonna vertebrale.

        Sivananda: Proviene dalla tradizione di Swami Sivananda, che nel ventesimo secolo ha fondato vari ashram internazionali. Include dodici posture di base intervallate da brevi shavasana (rilassamenti). Questo stile pone l’accento sulla filosofia e i testi (in particolare il Bhagavad Gita), sui canti, la meditazione, il pranayama e la nutrizione ayurvedica.

        Vinyasa: Vinyasa significa movimenti fluidi coordinati al respiro. Il vinyasa fu introdotto da Krishnamacharya. Ashtanga è una forma di vinyasa. Il vinyasa krama insegnato da alcuni studenti di Krishnamacharya, come A.G. Mohan e Ramaswami, insegna a porre cura e attenzione a come si entra e si esce da una postura.