#mytravels. Alpiana Resort. 4


alpiana_01

Poche Stagioni in Alto Adige sono dolci come quella delle Mele e delle Castagne: Settembre è tempo di vendemmia, di raccolta nei meleti, di Törggelen, di passeggiate nei boschi con il sole ancora alto nel cielo ma la neve che imbianca già le cime lontane.
A Settembre la luce è dorata, il cielo terso e l’aria frizzante, si può ancora pranzare all’aperto ma, quando scende la sera, non si disdegna il fuoco acceso nel camino.
Così, conoscendo bene la dolcezza di inizio Autunno su queste montagne che tanto amiamo, abbiamo scelto l’ultimo week end di Settembre per goderci una pausa di relax all’Alpiana Resort, un posto davvero speciale dove tutto è pensato per coccolare e viziare gli ospiti in ogni momento della giornata.
L’Alpiana Resort sorge nell’incantevole paesaggio di mezza montagna di Foiana, frazione di Lana a pochi km da Merano, circondato da meleti, vigneti e boschi di castagni secolari.
Lo storico hotel della Famiglia Margesin è stato recentemente rinnovato dall’architetto Georg Hueber che ha creato un ambiente sobrio e minimal, utilizzando materiali naturali come il legno e la pietra e pensando la nuova struttura in termini green e sostenibili, con il risanamento energetico della facciata principale, un nuovo impianto a pellets e l’utilizzo dell’energia solare per riscaldare le tre piscine esterne.
L’Alpiana Resort fa parte del gruppo “Belvita Leading Wellnesshotels” che raccoglie i migliori hotel benessere dell’Alto Adige, proponendo un concetto di “wellness alpino” che affonda le sue radici nelle tradizioni di montagna e si basa su trattamenti naturali come il bagno di fieno, la sauna alle erbe e le gettate di vapore e su un cibo salutare e genuino, preparato con prodotti di stagione e il più possibile a km zero.
L’Alpiana Resort, con la sua area Spa di 2.000 m² e l’incantevole giardino con infinity pool, laguna naturale con acqua sorgiva di montagna e piscina salina, è il luogo ideale per rigenerarsi e prendersi cura di sé, immersi in uno scenario naturale di assoluta bellezza.
L’Hotel è family friendly ma qui ognuno ha i suoi spazi per godere al meglio della vacanza.
Così, se da una parte si è pensato ad una Kids House con parco giochi e al servizio di baby sitting, dall’altra si è scelto di creare alcune zone adults only, come la piscina salina riscaldata con idromassaggio, la meravigliosa Sky Spa Mountain View (con sauna finlandese panoramica affacciata sulle montagne e relax lounge riservata) e la Private Spa a misura di innamorati.
La filosofia green e sostenibile che anima l’Alpiana Resort si respira anche in cucina: lo Chef Manfred Gamper e il suo team infatti trasformano i migliori prodotti locali e quelli del commercio equo, tutti rigorosamente stagionali, in deliziosi manicaretti, coniugando alla perfezione la tradizione culinaria altoatesina con un gusto più moderno e mediterraneo.
La pensione 3/4 è una coccola continua: dalla meravigliosa colazione del mattino in perfetto stile altoatesino, al pranzo leggero con buffet di antipasti e insalate, alla merenda golosa delle 16.00 con torte e cappuccino, fino ad arrivare alla deliziosa cena à la carte o alle serate a tema.
Ma il vero fiore all’occhiello dell’Alpiana Resort è il Nutris, il primo ristorante vegetariano e vegano gourmet in Alto Adige, fortemente voluto da Monika e Berta Margesin ed affidato alle sapienti mani dello Chef Arnold Nussbaumer.
Il nostro incontro con il Nutris è stato letteralmente da colpo di fulmine… ma questa è un’altra storia che vi racconterò prestissimo!
Caso mai vi fosse venuta voglia di staccare la spina e concedervi un piccolo break autunnale in Alto Adige (magari proprio durante la Festa della Castagna di Foiana!) qui potete trovare tutte le offerte dell’Alpiana Resort e qui potete iscrivervi alla newsletter per rimanere sempre aggiornati.

alpiana_02

alpiana_03

alpiana_04

alpiana_05

alpiana_06

alpiana_07

alpiana_08

alpiana_09

alpiana_10

alpiana_11

alpiana_12

alpiana_13

alpiana_14

alpiana_15

alpiana_16

Follow on Bloglovin


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “#mytravels. Alpiana Resort.

  • Lina

    Sono molto curiosa di sapere qualcosa in più su questo ristorante vegano, da quando sono diventata vegana io ho smesso di andare a cena fuori 🙁 da vegetariana non mi potevo lamentare, ma da vegana confesso che è dura specialmente nei piccoli centri……

    • bailing

      Per me la cucina vegana gourmet è stata una scoperta eclatante!
      Avevo già mangiato vegetariano in modo eccellente in un ristorante stellato in Toscana, ma la mia esperienza con la cucina vegana era stata sempre tristissima (tipo cene di beneficenza organizzate da associazioni animaliste con grigi alimenti a base di tofu!), ma al Nutris persino mio marito che è un carnivoro impenitente ha adorato ogni singola portata!!!
      Comunque foto e post dedicato in arrivo 🙂

    • bailing

      Anche io adoro l’Alto Adige in tutte le stagioni!!! 🙂
      Poi ultimamente vado spessissimo, più o meno una volta ogni due mesi, e non potrei esserne più felice!