#mytravels. L’inverno lento a Merano. 4


Merano_inverno_lento_01

10 Cose Slow da fare in Inverno a Merano:
♥ Seguire le tracce della Principessa Sissi con una passeggiata nel Parco Elisabetta, dove si può ammirare la scultura in marmo bianco di Lasa realizzata nel 1903 dall’artista Hermann Klotz che ritrae la Principessa in tutta la sua bellezza. La statua è ombreggiata da un pioppo di quasi 200 anni.
 Scoprire la storia della città con una visita al Palais Mamming Museum.
Dal 6 gennaio fino a Pasqua il Museo è aperto solo su prenotazione per visite guidate della durata di un’ora circa che vi faranno rivivere, tra opere d’arte ed oggetti bizzarri, la storia meranese: dal Medioevo, durante il quale la città ricoprì il ruolo di capitale del Tirolo, fino allo splendore della Belle Époque, che la vide brillare come centro termale rinomato in tutta Europa; e poi ancora dallo scoppio della Grande Guerra, che finì per consegnare Merano all’Italia, fino alla rinascita moderna.
 Dopo il tuffo nel passato andare alla scoperta della Merano moderna e dei suoi edifici di design soggiornando nel Design Hotel Terme o semplicemente concedendosi un cocktail nella sua Zedern Lounge, arredata come un giardino d’inverno affacciato sulle Dolomiti, o una cena gourmet nel Ristorante Olivi affidato allo Chef Karlheinz Falk.
La facciata esterna dell’hotel, che con la sua pietra di arenaria si integra perfettamente nel paesaggio naturale altoatesino, è stata progettata dagli architetti berlinesi Baumann e Zillich mentre gli interni sono stati disegnati da Matteo Thun, che ha mescolato dettagli tradizionali alpini con elementi moderni.
Fare shopping da Pur Sudtirol o nei Mercati Contadini per assaggiare i sapori altoatesini più autentici, direttamente dal produttore al consumatore.
♥ Salire in funivia fino a 1500 metri e concedersi una passeggiata invernale negli incontaminati boschi di larici del Monte San Vigilio e un pranzo nella Stube Ida del Vigilius Mountain Resort.

Vista esterna by Tappeiner_01

Merano_inverno_lento_03

Vista interna by Gionata Xerra

merano_inverno_lento_02

 Una sosta da Forsterbräu Meran per gustare la birra meranese per eccellenza.
Le mie preferite sono la Sixtus e la Heller Bock e vi consiglio anche di provare la cucina, che è sorprendentemente gustosa e creativa ed offre molte opzioni vegetariane.
♥ Pranzare al Gasthof Rainer, sotto i portici di Merano, per assaggiare la robusta cucina tradizionale: spätzle, canederli e rosticciata di carne e patate accompagnati da un buon vino locale.
 Una passeggiata digestiva e panoramica sulla Tappeinerweg, un pianeggiante sentiero di 4 km che costeggia il Monte di Merano, circa 100 m sopra la città.
Grazie alla sua rigogliosa vegetazione mediterranea ricca di cedri, sugheri, eucalipti, magnolie ed agavi è considerata una delle più belle passeggiate d’Europa.
Fate una sosta anche nell’orto delle erbe aromatiche, che riserva qualche piccola sorpresa perfino nella stagione invernale e non dimenticatevi di ammirare i deliziosi hotel per insetti!
♥ Sono opera di Matteo Thun anche le nuove Terme di Merano, uno spettacolare cubo in vetro e metallo che porta avanti la lunga tradizione della città di cura.

Le Terme ospitano 25 piscine, un parco termale estivo di 5 ettari, svariate saune, una zona Spa & Vital, una Medical Spa, un Fitness Center e un bistro.
Godersi qualche ora di relax nelle piscine calde esterne, quando il sole tramonta illuminando di rosa le vette delle Dolomiti e il cielo si tinge di viola, è un modo perfetto per concludere in bellezza una giornata invernale a Merano.
 Per chi ama tirar tardi un cocktail al Bistro 7, un locale moderno e vivace sotto ai Portici, nel cuore della città.
 Ed infine un undicesimo consiglio un po’ speciale: partecipare ad una cooking class dedicata alle delizie gastronomiche sudtirolesi… ma questa è un’altra storia che vi racconterò presto!

Merano_inverno_lento_05

Merano_inverno_lento_MGM_Damian Pertoll

Merano_inverno_lento_04

Merano_inverno_lento_Hannes_Niederkofler

merano_inverno_lento_06

merano_inverno_lento_08

Merano_inverno_lento_11

Merano_inverno_lento_12

Merano_inverno_lento_Kurverwaltung Meran_Hannes Niederkofler

Merano_inverno_lento_07

merano_inverno_lento_10

Merano_inverno_lento_09

Merano_inverno_lento_15

Merano_inverno_lento_14

Merano_inverno_lento_13

Follow on Bloglovin


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “#mytravels. L’inverno lento a Merano.

  • claudia

    Amo Merano e dintorni (Lagundo, Foresta) in tutte le sue forme e in tutte le stagioni, cerchiamo di andarci ogni anno, anche solo in “toccata e fuga”! Bellissimo post, grazie!

    • Miss Bailing
      bailing L'autore dell'articolo

      Cara Claudia sono contenta che il post ti sia piaciuto, grazie mille 🙂
      Io amo molto tutto l’Alto Adige e non potrei essere più felice di andarci così spesso per lavoro (oltre ovviamente a tornarci anche per qualche giorno di vacanza appena possiamo!)
      Pensa che nel 2015, sommando tutti i soggiorni, ho trascorso in Alto Adige quasi un intero mese!