#OMGB. Le Highlands on the road in 10 tappe. (Parte I).


01_glencoe_small

Pochi Paesi in Europa si prestano quanto il Nord della Scozia ad un viaggio on the road: la Natura selvaggia ed incontaminata e le strade pressoché deserte, che si snodano per miglia e miglia attraverso una brughiera punteggiata di laghi scintillanti e romantici castelli, rendono le Highlands la destinazione perfetta per un viaggio itinerante alla scoperta di quei paesaggi drammatici e spettacolari che popolano il nostro immaginario collettivo.
Che vi spingiate fino all’estremo Nord del Paese, verso le selvagge scogliere di Duncansby Head Lighthouse, o che guidiate verso Ovest fino ad Isle of Skye poco importa: ad accompagnarvi ci sarà un cielo imprevedibile, mai avaro di pioggia ed arcobaleni, e basteranno pochi giorni per innamorarvi perdutamente di questa Terra, dove i cartelli stradali sono in lingua gaelica e un’emozione nuova è in attesa dietro ad ogni curva.
La prima settimana di Marzo io e Sarah del blog Chic Neverland abbiamo guidato da Edimburgo verso le Highlands durante un viaggio on the road per la campagna #OMGB di Visit Britain: la nostra mission era quella di vivere ed immortalare i nostri #omgb moments, ovvero quei momenti indimenticabili ed assolutamente “Oh my Great Britain!” che solo la Gran Bretagna sa offrire!
Come potete immaginare durante il nostro itinerario di sospiri, occhi a cuore ed “Oh!” di meraviglia ce ne sono stati in abbondanza e, caso mai vi venisse voglia di partire anche voi per la Scozia, ecco le prime 4 tappe che abbiamo toccato, corredate dagli indispensabili travel tips per rendere più piacevole il viaggio.

♥ Luss e Loch Lomond.
Ad appena due ore d’auto da Edimburgo e a 23 km da Glasgow a darvi il benvenuto nelle Highlands sarà Loch Lomond, il più grande lago della Gran Bretagna che si estende ai piedi della catena montuosa delle Trossachs.
Guidate fino al minuscolo e pittoresco paesino di Luss e raggiungete il suo molo in legno da cui potrete godere di una prospettiva privilegiata sul lago.
Travel tips:
Fermatevi a pranzo al Loch Lomond Arms Hotel per farvi deliziare dalla cucina dello Chef Allan McLaughlin (che utilizza prodotti rigorosamente locali e coltiva verdure ed erbe aromatiche nell’attiguo giardino organico) e non dimenticate di ordinare una pinta dell’ottima birra artigianale del vicino Loch Lomond Brewery.
Dopo pranzo fate una tappa da Luss General Store per un po’ di shopping a tema scozzese, tra accessori stilosi e prodotti artigianali rigorosamente locali: d
a non perdere i cerchietti in tweed ornati di piume, i plaid in tartan, i liquori e le marmellate homemade.
♥ Glencoe.
Una meravigliosa strada panoramica vi condurrà da Loch Lomond fino a Glencoe, una vallata selvaggia e desolata stretta tra montagne alte e ripidissime, che è l’icona stessa delle Highlands.
Sono stata a Glencoe per ben tre volte e non mi è mai capitato di vederla con il sole (neppure in pieno Agosto!) quindi inizio a dubitare fortemente che il cielo si rassereni mai sopra alle sue cime, ma il suo fascino risiede anche in questo: nel vento che la spazza senza tregua, nelle nubi minacciose che coronano le sue montagne e in quel drammatico e scenografico effetto d’insieme che ve ne farà irrimediabilmente innamorare.
Se in Estate la brughiera di Glencoe si tinge di viola per l’erica in fiore, alla fine dell’Inverno il contrasto tra la brulla vallata e le cime imbiancate renderà la sua atmosfera ancora più fiabesca e surreale e molto probabilmente la piccola e solitaria casa bianca che sorge alla fine della vallata vi apparirà come una visione, in mezzo ad una tempesta di pioggia ghiacciata e neve.
♥ Glenfinnan Viaduct.
Da Glencoe proseguite lungo gli spettacolari Loch Leven e Loch Linnhe fino a raggiungere Fort William; da qui una strada panoramica che costeggia il Loch Eil vi condurrà fino al Glenfinnan Viaduct, un viadotto alto 30 metri e lungo 380 che risale all’inizio del 1900 e che è diventato famoso grazie al secondo e terzo film di Harry Potter.
Era proprio su queste rotaie infatti che passava sbuffando l’Hogwarts Express, trasportando i maghetti dal binario 9 e 3/4 di King’s Cross alla scuola di magia di Hogwarts!

♥ Loch Duich.
Un’altra spettacolare strada panoramica vi condurrà da Fort William a Loch Duich, una delle tappe che ho più amato durante il nostro viaggio on the road, complice anche un’incantevole giornata di sole.
Se sarete tanto fortunati quanto lo siamo state noi e riuscirete a godere dello spettacolo delle cime innevate riflesse nelle acque immobili e scintillanti del lago infatti, non lo dimenticherete tanto facilmente e ne conserverete per sempre il ricordo perfetto nel cuore.
In pochi altri luoghi al mondo il Cielo ha colori così spettacolari come nella Scozia dei giorni di sole e quando si riflette nei suoi laghi si compie una sorta di magia: acqua, nuvole, montagne e cielo diventano un tutt’uno, ogni punto di riferimento si confonde e scompare e voi non potrete che rimanere senza fiato per l’emozione!

Le Highlands al cinema, nella musica e nella letteratura.
Ovvero piccolo elenco di film, libri e canzoni da vedere, leggere ed ascoltare prima e dopo un viaggio in Scozia.

– Loch Lomond è il brano di apertura dell’album Beyond the Shrouded Horizon di Steve Hackett.
L’elenco dei film girati a Glencoe è davvero lunghissimo: si va da Higlander – L’ultimo immortale a Brave Hearth, da Rob Roy a Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, fino a Skyfall, il quarto film della saga di 007 dove i paesaggi mozzafiato della Scozia hanno un ruolo da protagonista.
– Il Glenfinnan Viaduct è servito da location per due dei film della saga di Harry Potter: La Camera dei Segreti e Il Prigioniero di Azkaban.

– Un libro di poesie d’amore del famoso poeta scozzese Robert Burns sarà sicuramente utile a predisporre il vostro animo a quel mood romantico che caratterizzerà inevitabilmente un viaggio in terra di Scozia.

02_highlands_on_the_road_luss

03_highlands_on_the_road_luss

luss_02

04_highlands_on_the_road_luss

05_highlands_on_the_road_luss

06_highlands_on_the_road_glencoe

07_highlands_on_the_road_glencoe

08_highlands_on_the_road_glenfinnan_viaduct

09_highlands_on_the_road_loch_duich

10_highlands_on_the_road_loch_duich

Loch Duich

Follow on Bloglovin


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *