#mytravels. In Lapponia con Finnair.


01_finnair

Un viaggio in Lapponia nel cuore dell’Inverno Artico è un’esperienza che vi consiglio di fare almeno una volta nella vita specialmente se, come me, avete un rapporto conflittuale con il freddo e la neve: volare al di là del Circolo Polare Artico vi riconcilierà con l’Inverno, facendovi scoprire che è una stagione magica e bellissima e, al primo fiocco di neve, (invece di mettervi a pensare con orrore a tutti i disagi di cui sarete vittime) potrete incantarvi con il naso all’insù, tornando magicamente bambini.
Volare letteralmente in capo al mondo tra l’altro è davvero facilissimo e veloce grazie a Finnair, la compagnia di bandiera finlandese che, con la sua flotta green di 60 aeromobili a basse emissioni, collega Helsinki e la magica terra dei Sami al resto del Mondo con voli giornalieri comodi e puntuali e con un servizio di grande qualità: Finnair infatti è una compagnia four-star Skytrax dal 2009 e nel 2016 è stata votata Best European Airline nel prestigioso TTG Travel Awards.
Secondo National Geographic la Finlandia è uno dei migliori Paesi al Mondo da visitare nel 2017 (quest’anno il Paese celebra i suoi primi 100 anni di indipendenza!) e le 16 destinazioni coperte da Finnair sul territorio nazionale hanno reso accessibile, con poche ore di volo dall’Italia, tutta la straordinaria bellezza della Natura finlandese: per esempio volete trascorrere un romantico week end a caccia di Aurora Boreali, magari per festeggiare un’occasione speciale?
Niente di più facile: per raggiungere Ivalo da Milano ed essere catapultati nel più magico Winter Wonderland vi occorreranno solo 5 ore e 35 minuti di viaggio!

D’altra parte, grazie alla nuova iniziativa di Finnair che permette di usufruire di uno stopover compreso tra le 5 ore e i 5 giorni negli itinerari tra l’Europa e l’Asia, la Finlandia può diventare anche un’ottima destinazione di viaggio intermedia.
Infatti non solo quella di Helsinki è la più breve tratta settentrionale tra Europa ed Asia ma, grazie alla partnership tra Finnair e Finland Tours, uno scalo ad Helsinki potrebbe anche diventare l’occasione ideale per vivere un’esperienza fuori dal comune: ad esempio se avete voglia di sgranchirvi un po’ le gambe dopo un volo long-haul niente di meglio del pacchetto Recharge between flights che vi permette di trascorrere il vostro scalo esplorando il Nuuksio National Park, un oasi verde ad appena 30 minuti dall’Aeroporto di Helsinki; oppure, se siete dei pigroni come la sottoscritta, il pacchetto Relax between flights mette a vostra disposizione una day room in hotel e un accesso in una fantastica Spa per riprendervi da tutte le fatiche del viaggio.
Ma di pacchetti dedicati agli stopover ce ne sono davvero per tutti i gusti: il mio preferito ad esempio è il Two cities, six restaurants pensato per i #foodies che desiderano scoprire tutto il meglio della cultura gastronomica finlandese approfittando di uno stopover di due notti per esplorare non solo Helsinki ma anche Turku, la più antica città della Finlandia, attraverso la Turku Food Walk card 2017.
Oltre alla possibilità di usufruire di uno stopover gratuito un altro buonissimo motivo per scegliere Finnair per volare in Asia è la possibilità di personalizzare al massimo la vostra esperienza grazie agli Extra di Viaggio, che vi permetteranno di rendere più confortevole anche un volo long-haul in Economy Class (che è un po’ lo spauracchio di tutti noi frequent flyers!).
Ad esempio acquistando il posto in uno dei sedili Economy Comfort (situati nelle prime 5 file della cabina di Economy Class) al costo di 65-85 euro a seconda della destinazione, avrete a disposizione 8-13 cm di spazio in più per le gambe, la cuffia ad eliminazione del rumore, un amenity kit firmato Marimekko e imbarco e sbarco prioritari.
Ma ci sono anche altre opzioni: potrete infatti acquistare i posti con spazio extra per le gambe situati in prossimità delle uscite di sicurezza a 60 euro, o i posti situati nella prima fila di ogni sezione di cabina a 40 euro.
Se avete uno scalo breve e volete rilassarvi un po’ in aeroporto invece potete acquistare l’ingresso in una delle lounge Finnair di Helsinki Vantaa a 48 euro: qui potrete riposarvi in un’atmosfera squisitamente nordica, fare un pasto completo e concedervi una doccia (o una sauna nella lounge dell’area non-Schengen).
Ma se vi piace viaggiare super comodi l’opzione migliore è sicuramente quella di concedervi il lusso di un upgrade in Business Class: nel caso in cui fossero rimasti dei posti disponibili sul vostro volo è infatti possibile approfittare delle offerte last minute (online o al banco del check in), utilizzare i punti premio Finnair Plus per ottenere un upgrade gratuito o addirittura tentare la fortuna e fare un offerta per acquistare l’upgrade all’asta, al prezzo che desiderate.

La Business Class di Finnair sulle tratte long-haul vi permetterà di vivere un’esperienza di viaggio davvero eccezionale grazie alle fantastiche poltrone Zodiaco Vantage con massaggio che si trasformano in fully flat bed, agli amenity kit firmati Marimekko (come anche le stoviglie, le coperte e i cuscini) e ai pasti “Meals designed for you” che prevedono un’opzione “Wellness and Energy” (salutare in stile asiatico), un’opzione “Food Lover’s Treat” (a base di pesce e verdure) e un’opzione “Chef’s Gourmet” (cucina gourmet finlandese preparata da rinomati Chef locali). 
Se volete saperne di più ed essere sempre aggiornati sulle ultime offerte vi consiglio di iscrivervi alla newsletter di Finnaira sorprendervi saranno non solo le tariffe imbattibili in Economy Class, ma anche le moltissime offerte per viaggiare in Business Class a tariffa ridotta che vi permetteranno di godervi un volo sulla più breve tratta settentrionale tra Europa ed Asia o un viaggio nel cuore della magica Lapponia.

02_finnair

03_finnair

04_finnair

05_finnair

finnair_moodboard

06_finnair

07_finnair

08_finnair

09_finnair

10_finnair

11_finnair

13_finnair

12_finnair

14_finnair

15_finnair

16_finnair

18_finnair

Follow on Bloglovin


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *