#spring. 5 spunti per ricaricarsi a contatto con la Natura.


recharge-your-energies

La Primavera invoglia anche i più pigri a trascorrere più tempo all’aria aperta, a camminare, a godersi le giornate che diventano sempre più tiepide e lunghe e ad entrare in contatto con la Natura nel pieno del suo splendore.
Ecco quindi 5 piccoli spunti per ricaricare le energie dopo i lunghi mesi invernali.
♥ Il mare fuori stagione.
Se non avete approfittato dei Ponti di Primavera per concedervi qualche giorno di relax (o l’avete fatto ma non vedete l’ora di partire di nuovo) una destinazione perfetta per un week end a contatto con la Natura è Bibione, con i suoi 10 km di spiaggia bandiera blu e le sue lagune, che costituiscono l’habitat ideale per molte specie di uccelli migratori tra cui l’airone rosso.
Qui, per una vacanza nel segno del relax e del wellness, potete scegliere l’Hotel Montecarlo che sorge ad appena 700 metri dal complesso termale “Bibione Thermae” e che mette a disposizione degli ospiti un rooftop affacciato sul mare dove rilassarsi nella nuova Wellness Spa.
♥ Lo yoga all’aria aperta.
Questa disciplina, perfetta non solo per ritrovare l’equilibrio interiore ma anche per rimetterci in forma dolcemente, ha il vantaggio di potersi praticare ovunque, quindi non vi resta che arrotolare il vostro tappetino e trasferire la pratica quotidiana in giardino o in terrazza!
Oppure, durante un week end fuori porta, potreste approfittare delle spiagge ancora deserte per provare l’esperienza di una sessione di yoga a pochi metri dalla battigia: niente di meglio, ad esempio, della distesa di finissima sabbia color oro di Bibione, il cui arenile è considerato un patrimonio naturalistico da preservare.

♥ Pedalando senza fretta.
Avete mai provato l’e-bike? Io l’ho fatto la scorsa Estate in montagna e me ne sono letteralmente innamorata.

Pedalare è uno dei modi migliori per andare alla scoperta di un territorio e se la montagna vi spaventa anche con il supporto della pedalata assistita le coste della Venezia Orientale, ricche di lagune, corsi d’acqua interni ed incantevoli litorali, sono una zona perfetta per il cicloturismo, con itinerari adatti a tutti i livelli e crociere di più giorni denominate boat&bike.
Se l’e-bike è perfetta in vacanza d’altronde è anche il mezzo ideale per riappropriarci delle nostre città e per trasformare il tragitto casa-ufficio in un momento piacevole, green e salutare.

L’e-bike infatti consente di fare del sano esercizio fisico proprio come le biciclette tradizionali, ma la pedalata assistita ci permette di allenarci in maniera graduale, senza sollecitare troppo le articolazioni e senza scoraggiarci se non abitiamo in pianura!
♥ Trekking di Primavera.
La Primavera invoglia non solo a pedalare ma anche a camminare, perché è la stagione ideale per dedicarsi a trekking più o meno impegnativi.
Per esempio avete mai pensato di percorrere una delle tappe della Via Francigena (il percorso pedonale lungo 1000 km che arriva dal Gran San Bernardo a Roma) o del Sentiero Italia (il più lungo al mondo, con le sue 368 tappe che si snodano lungo più di 6000 km lungo tutto il territorio nazionale)?!

♥ L’Orto verticale.
Mangiare tanta frutta e verdura aiuta a disintossicarsi e rimettersi in forma dopo il lungo Inverno.
Quindi, al ritorno da una vacanza rilassante, niente di meglio che prolungarne gli effetti benefici cimentandoci con la coltivazione di un piccolo Orto: un hobby sostenibile da condividere con tutta la famiglia che ci aiuterà a mangiare meglio e a rimanere in stretto contatto con la Natura!

Grazie alla nuova tendenza degli orti verticali tra l’altro, è sufficiente un piccolo terrazzo per coltivare personalmente ortaggi ed erbe aromatiche in modo naturale e biologico, salvaguardando la biodiversità agricola e il concetto di filiera cortissima!

Follow on Bloglovin


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *