#mytravels. Romantik Hotel Schloss Rettershof.


Due settimane fa sono stata invitata da Romantik Hotels & Restaurants a partecipare al Ball des Weines di Wiesbaden, uno dei più bei balli della stagione mondana tedesca, e sono stata ospite per il week end del Romantik Hotel Schloss Rettershof.
Situato a metà strada tra Francoforte e Wiesbaden questo hotel, che occupa un castello in stile Tudor costruito nel 1884 sulle rovine di un monastero del XII secolo, sorge nella tranquilla e verde campagna del Parco Naturale di Taunus, in un’atmosfera assolutamente romantica e bucolica circondato com’è da un magnifico giardino che in Primavera è un tripudio di azalee in fiore.
Perfetto per una fuga romantica a contatto con la Natura l’hotel ha un giardino d’inverno e una dependance che ospita Junior Suite spaziose e luminose, con letti King size e mobili di design.
Al mattino sarete svegliati dal cinguettio degli uccelli in giardino e dal nitrito dei cavalli della vicina scuderia e potrete godervi un risveglio lento e pigro, gustando una deliziosa ed abbondante colazione a buffet e concedendovi un po’ di relax nella Spa dell’hotel.
I dintorni offrono molti spunti per trascorrere un week end: se la Primavera tedesca sarà clemente come lo è stata con noi potrete approfittare dei sentieri e delle piste ciclabili dei dintorni, per fare escursioni o passeggiate romantiche; oppure raggiungere la deliziosa città di Wiesbaden, che dista appena 30 minuti d’auto, e trascorrere mezza giornata nel Kurpark che, con i suoi 7,5 ettari di estensione, è uno dei parchi termali più grandi della Germania; o ancora visitare Francoforte, la capitale economica del Paese, soprannominata Mainhattan per il suo avveniristico skyline.
Comunque decidiate di trascorrere la giornata il mio consiglio è quello di tornare in hotel in tempo per un aperitivo a base di champagne in terrazza e per concedervi una cena a lume di candela nel ristorante Retter.
Il Romantik Hotel Schloss Rettershof infatti è prima di tutto una destinazione gourmet grazie al talento e alla creatività dello Chef Philip Raubach, che rivisita la cucina regionale in chiave moderna utilizzando i migliori prodotti stagionali offerti dal territorio (in Primavera ad esempio non dovete perdervi per niente al mondo il menu dedicato agli asparagi bianchi!).

I wore: dress, courtesy of Kittima; bag, Louis Vuitton

I wore: Coat, COS; shoes, courtesy of Rayne London; bag, Chanel; jeans, Alysi.

Follow on Bloglovin


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.