My Xmas postcards. Happy New Year from Bagan!



Quest’alba perfetta a Bagan è stata probabilmente il culmine di un meraviglioso 2017, un anno ricco di viaggi indimenticabili con persone speciali.
Il concerto di Capodanno a Vienna, la romantica campagna inglese, le selvagge Highlands, la Lapponia con le mie amiche Linda ed Anthea e poi la prima vacanza ad Ibiza (meglio tardi che mai!) con Paola e Didi.
Il Ball des Weines, una crociera indimenticabile nelle Cicladi a bordo di un veliero, le Ebridi con i loro panorami mozzafiato, la mia Hong Kong e le Filippine con la mia prima volta a tu per tu con l’incanto di una barriera corallina (grazie Signor Decathlon per aver portato in Italia la maschera da snorkeling che ha vinto definitivamente tutte le mie fobie respiratorie!).
E poi la mia amata ed incredibile India con la coloratissima Goa e la caotica Delhi, una città difficile che è però riuscita a farmi scoprire ben 401 ragioni per imparare ad amarla.
Tra tutti questi voli aerei (ben 43 volati, 1 perso ed 1 cancellato) ci sono stati tantissimi viaggi in tutta Italia (l’Alto Adige, Venezia, la Tuscia, l’Umbria, la Puglia e il Trentino) e per finire in bellezza questo 2017 il mio cinquantottesimo Paese visitato: il magico e misterioso Myanmar.
Che il 2018 possa portarvi tutto ciò che desiderate e mi raccomando, non smettete mai di inseguire i vostri sogni!


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.