Il Best in Travel di Lonely Planet – Dove andare nel 2018.


“Best in Travel” è l’appuntamento annuale della storica guida di viaggi Lonely Planet che annuncia le destinazioni Top dell’anno.
Per questo 2018 che è appena iniziato Lonely Planet ci consiglia il Cile, Siviglia e la Causeway Coast, nella città Nord Irlandese di Belfast, ma non solo.
Sono infatti ben 30 i suggerimenti offerti, dopo una rigida selezione dei redattori, e tra le bellezze del nostro Bel Paese hanno ricevuto una menzione speciale Matera (settima tra le città), che sarà capitale europea della Cultura nel 2019, e le isole Eolie, con la Sicilia al sesto posto nella classifica delle Regioni.
Ma a che cosa serve veramente il Best in Travel?
Serve a farci scoprire o conoscere nuovamente alcune città, alcuni Paesi e alcuni modi di viaggiare.
Molto spesso infatti le destinazioni di viaggio si evolvono a grande velocità: una grande manifestazione, una ricorrenza importante o un ingente finanziamento sono in grado in pochissimo tempo di cambiare completamente il volto di una città, di una Regione o di un Paese, basti pensare a quello che succede ogni volta che si ospita un’Olimpiade o un Expo!
Ma ovviamente, da semplici turisti, non possiamo conoscere quello che succede in ogni Paese o Regione del mondo e quindi, a volte, è meglio affidarsi ad esperti viaggiatori come i redattori di Lonely Travel che ci mostrano i cambiamenti e le novità che potremo incontrare in giro per il mondo.
Come è Composto il Best in Travel?
È una classifica dei 10 TOP:
– 10 TOP Paesi
– 10 TOP Regioni
– 10 TOP Città
Ed in più ci sono una serie di extra che puntano al Top (ad esempio nell’edizione 2018 potrete trovare una sezione dedicata ad Isole private, alloggi super esclusivi e viaggi vegani!)
Ma vediamo insieme quali sono i Paesi scelti per il 2018.
Al primo posto della Top Ten dei Paesi per il 2018 c’è il Cile che, festeggiando i 200 anni dall’indipendenza, è pronto a vestirsi a festa e a regalare ai turisti folklore, musica e specialità tradizionali.
Segue la Corea del Sud, che si sta rifacendo il look in occasione delle Olimpiadi invernali del 2018: tra le cose imperdibili c’è una passeggiata sullo Skygarden di Seul, un viadotto trasformato in un parco sopraelevato pieno di bar, locali e biblioteche.
Chiude il podio una meta europea, il Portogallo, che molti italiani hanno scelto come nuova patria grazie ad un regime fiscale decisamente morbido. Oltre alle bellezze di Lisbona, sette ristoranti stellati e trecento spiagge con Bandiera Blu rendono il Paese che si affaccia sull’Atlantico la terza destinazione della graduatoria.
Seguono le bellezze naturali del Gibuti, in Africa Orientale e della Nuova Zelanda.
La seconda meta Europea è Malta con le belle fortificazioni della Valletta, città che sarà Capitale Europea della Cultura proprio nel 2018.
Ma ad affascinarci quest’anno ci saranno anche le contraddizioni della Georgia, in un periodo di passaggio tra la modernizzazione e la rivalutazione delle sue tradizioni secolari.
Tra i paradisi marini a spuntarla sono le Mauritius e poi c’è la Cina che si piazza al nono posto per le sue innumerevoli bellezze artistiche e paesaggistiche.
Chiude la classifica il Sudafrica: il 2018 è l’anno giusto per visitare questa Repubblica che festeggerà i cento anni dalla nascita di Nelson Mandela.
Noi siamo già pronte a seguire alcuni dei suggerimenti di Lonely Planet ma non solo: nei prossimi giorni infatti vi racconteremo quali sono i nostri Best in Travel per il 2018.
E voi, su quali Paesi state fantasticando?


Linda

Informazioni su Linda

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa. *** She is a 37 years old teacher and traveler and she has a dream: run through a Museum like Jules and Jim. She loves packing and unpacking her suitcases because she loves leave and come back. She hated Milan but now she cannot live without, because finally in this city she feels at home.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.