Come condividere su Instagram un video caricato su Youtube.


Non so voi ma io sono spesso vittima di grandi interrogativi tecnologici, la maggior parte dei quali riguardano il mondo misterioso di Instagram, e siccome oggi ho fatto una scoperta per me davvero niente male vorrei condividerla con voi!
Tra poche settimane partirò per una nuova avventura e quindi ho svuotato la GoPro dalle centinaia di filmati che si erano accumulati negli ultimi mesi e ho passato giorni interi attaccata al pc per lavorare ai miei ultimi video di viaggio.
Da qualche giorno a questa parte sul mio canale Youtube potete già trovare il video del  weekend slow trascorso a Merano e i 5 minuti abbondanti dedicati al mio Natale in Myanmar ed io naturalmente ho ricominciato a scervellarmi su come condividere tutte queste fatiche sul mio account Instagram.
Dopo aver dedicato varie ore a ricerche infruttuose, essermi quasi beccata un virus ed aver scoperto che (per qualche misterioso motivo) non riesco a scaricare la più nota app per utilizzare Instagram da pc, sono incappata nel genialissimo Kapwing, un online video resizer che adatta in pochi minuti i video caricati su Youtube al formato compatibile con tutti i social possibili ed immaginabili!
I due pregi più grandi di Kapwing sono quelli di non riadattare forzatamente il video al formato quadrato di Instagram e di mantenere una qualità davvero altissima, facendo quindi onore alla devozione alla causa di tutte quelle lifestyle bloggers che (proprio come me) non avrebbero mai immaginato di diventare delle GoPro addicted e che ovviamente ritengono ormai inconcepibile l’idea di girare ancora dei video con il cellulare!


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *