#instafood. 5 posti da Instagrammare a Milano.


Milano per noi è sempre più bella: dentro e fuori dai palazzi, nei parchi, nei musei, ma soprattutto all’interno di bar, cafè, ristoranti e locali che sono diventati non solo luoghi dove mangiare bene, ma anche scenari fotografabili anzi… instagrammabili!
Oggi vi presentiamo 5 must dove nessuno vi guarderà di traverso se prima di mangiare fotograferete il piatto e anche la location, affascinati da pavimenti, pareti, arredi e mise en place.
Siete pronti, con i vostri smartphone e le vostre macchine fotografiche, a seguire il nostro itinerario in giro per la città?
E magari ci consigliate quelli che, secondo voi, sono i locali più instagrammabili di Milano?!

Gialle & Co.
Patate cotte al forno con la buccia e farcite prima di arrivare in tavola: nel mondo anglosassone tutti amano le baked potatoes che sono state importate a Milano da 5 ragazzi appassionati di street food londinese.
Gli ingredienti di Gialle e Co. però sono tutti italiani e di grande qualità, come recita anche lo slogan del locale: “niente junk food, ma fun food”.
Quattro le sezioni tematiche, per patate ripiene Meatariane, Fishytariane, Veggytariane e Vegane, tutte da assaggiare per la loro cremosità, per il condimento generoso, e per gli abbinamenti particolari e gustosi.
A rendere questo locale super instagrammabile non è solo la presentazione dei piatti ma l’ambiente stesso: materiali naturali, pezzi vintage ed elementi di design moderno sono mixati insieme con sapienza.
I tavoli sono in pietra, c’è una fontana funzionante e bar e cucina sono inglobati nella ricostruzione di una serra che utilizza vetrate d’antan.

Caffè Napoli
Il primo segno tangibile che ti stai avvicinando al Caffè Napoli, in zona Moscova, è il tintinnare armonioso delle tazzine messe sotto alla macchina e pronte per essere riempite.
Ad accogliervi troverete un pavimento a maioliche rosse e bianche, pareti blu navy e mobili di legno scuro e naturalmente l’inconfondibile aroma del caffè che si sprigiona nell’aria.
Ma ciò che colpisce di più qui è il modo in cui si celebra il rito del caffè: tazzina bollente, cremina di zucchero (come la preparano le nonne a Napoli) ed il tempo giusto per assaporarlo e gustarlo, magari accompagnandolo con una sfogliatella.
Mica è da tutti creare un’esperienza così totale intorno a quel meraviglioso gesto che è coccolarsi con un caffè!
L’ambiente curato fin nei minimi dettagli rende Caffè Napoli uno dei caffè più instagrammati di Milano e se vi capiterà di passare di lì, per la vostra coccola giornaliera, vi consigliamo di scattate belle fotografie e di lasciare un Caffè in sospeso per un altro appassionato di Instagram.

Da Zero.
Da Zero si trova in  via Bernardo Luini, una strada in pieno centro storico proprio dietro corso Magenta.
Il locale è illuminato dalla luce calda di lampade a vista ed arricchito da una parete di mattonelle decorate, come la tradizione del sud Italia comanda, che ruotano tutte intorno al grande forno a legna che è in un angolo della sala.
Tavoli e sedie in legno scuro sono “sdrammatizzati” dalle citazioni dedicate alla pizza, che qui è bella da guardare e buonissima da mangiare.
Impossibile rinunciare ad una foto prima di dare il primo morso!

Oriental.
Un piccolo angolo di Milano interamente dedicato alla cucina orientale, tra cibi e bevande tradizionali, eventi a tema e un design che fonde il gusto estetico asiatico con la funzionalità degli spazi tipicamente occidentale: è quanto propone Oriental, un concept store che intende raccontare l’Asia attraverso i sapori e le atmosfere di diverse culture gastronomiche.
Uno dei tratti identitari più forti è il design del locale, studiato e realizzato da Caterina Hu, talentuosa scenografa italo-cinese che ha voluto raccontare “un viaggio onirico” nel tempo e nello spazio che si fa fotografare con estrema meraviglia.

LúBar
Se i fenicotteri che decorano l’ingresso potessero parlare vi consiglierebbero il tavolo dietro al monumento dello scultore Berthel Thorvaldsen, quello con la luce che sembra uscita da un quadro di Renoir.
Piante ovunque, vetrate Art Déco, tavoli e sedie provenienti dal Marocco, un bancone del bar che arriva da Berlino, fuori dalla porta la Galleria di arte moderna di Milano e nei piatti tutto il meglio della tradizione culinaria siciliana.
Da non perdere il tipico pane e panelle o le sarde a beccafico.
Il LuBar è un vero melting pot culturale con angolini suggestivi e dettagli che faranno spopolare le vostre foto su Instagram!

 


Linda

Informazioni su Linda

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa. *** She is a 37 years old teacher and traveler and she has a dream: run through a Museum like Jules and Jim. She loves packing and unpacking her suitcases because she loves leave and come back. She hated Milan but now she cannot live without, because finally in this city she feels at home.