Wine Travels. La Tenuta Valcurone.


La campagna Brianzola è un’immensa tela animata di natura, profumi e vita selvatica.
Una tavolozza di colori e pastelli nel cui cuore pù verde sorge la Tenuta Valcurone, in un luogo affascinante dove, per esplorare la vastità del territorio, non basta uno sguardo, ma occorre una passeggiata tra i vigneti, un pranzo, una visita alla cantina-museo, o
 ancora un assaggio dei piatti delicati e innovativi preparati dallo chef Edoardo Lorenzetti e accompagnati dai vini prodotti all’interno della Tenuta stessa.
La Brianza e la Tenuta sono un luogo dove i valori della terra si fondono con i suoi frutti; un luogo ideale per vivere la bella stagione, tra un piatto dal gusto ricercato e un panorama mozzafiato.
“Sogniamo un’agricoltura biodinamica e l’iperstagionalità. Il nostro obiettivo è portare a tavola prodotti freschi, naturali e di stagione sempre” ci ha raccontato Dario Ghezzi, gestore della Tenuta.
Infatti in cucina arrivano giornalmente le verdure, la frutta e le erbe aromatiche coltivate negli orti che circondano la Tenuta, mentre dagli allevamenti locali arrivano anatre, faraone, quaglie, polli ed altri animali da cortile allevati come si è sempre fatto in queste terre.
La filosofia culinaria dello chef Lorenzetti punta alla valorizzazione del buon mangiare, del buon bere e soprattutto del buon vivere: un tripudio di profumi e colori, che prendono forma attraverso piatti che colgono in pieno lo spirito del territorio.
Due esempi su tutti: il risotto classico lombardo, al rosmarino di Montevecchia, è arricchito con lo spumante e il jus di arrosto; arrosto che diverrà la seconda portata, come accadeva nelle vecchie cascine dove niente di ciò che la terra donava veniva sprecato.
All’opposto la panna cotta, dolce della tradizione, è profumata al basilico ed arricchita da una composta di fragole, limone e pomodori confit, con la tradizione culinaria locale che si esprime in creazioni semplici, armoniose e che si amplificano ad ogni boccone.
Interessante è anche la cura dei dettagli: il menù e la carta dei vini, ad esempio, sono delle vere e proprie opere d’arte realizzae in carta pregiata e con disegni ad acquarello che richiamano i piatti stagionali.
Su ogni tavolo c’è un pezzo non di design ma di recupero, legato al passato etnografico del luogo: vecchi macinacaffè, sveglie, piccoli ferri a carbone e via dicendo.
La Tenuta Valcurone è un’azienda vitivinicola dove vengono prodotti grandi vini IGP delle Terre Lariane come il Cruel, il Nustranel, lo Scernì, il Valcurone Brut e il nuovo nato, il Brut Rosè Metodo Classico.
Infine, se volete regalare una cena romantica per assaporare al meglio la primavera, oppure un pranzo in famiglia accompagnato da una visita in Cantina, potete approfittare delle gift card, contenute in romantiche scatoline piene di fiori di lavanda e dedicate al menù degustazione o al pranzo della Doenica.


Linda

Informazioni su Linda

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa. *** She is a 37 years old teacher and traveler and she has a dream: run through a Museum like Jules and Jim. She loves packing and unpacking her suitcases because she loves leave and come back. She hated Milan but now she cannot live without, because finally in this city she feels at home.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.