#mytravels. Anversa in bicicletta, tra birrifici e architetture all’avanguardia.



Come vi ho già raccontato qualche giorno fa alla fine di Maggio sono tornata per la terza volta ad Anversa in occasione del lancio del festival “Anversa Barocca 2018. Rubens Inspires”.
Il mio viaggio mi ha fatto scoprire il cuore barocco della città ma non solo: Anversa infatti è sorprendentemente vivace sotto molti aspetti ed è sempre stata caratterizzata, nel corso dei secoli, da un grande fermento artistico che sopravvive tutt’ora nei quartieri emergenti, che sfoggiano opere d’arte en plein air ed edifici avveniristici progettati dai più famosi archistar.
Il simbolo stesso di questa new wave che ha investito le rive della Schelda, riuscendo nell’obiettivo di far convivere in perfetta armonia passato e futuro, è la Port House di Zaha Hadid, una vera e propria autocelebrazione del secondo porto commerciale europeo: un’architettura azzardata, che ricorda nelle sfaccettature i diamanti e nella forma la prua di una nave, ancorata al tetto dell’antica caserma dei pompieri costruita nello stile dei palazzi anseatici del 1600.
Ed è stata proprio la Port House di Zaha Hadid una delle tappe del nostro tour “Atypical Antwerp”: un divertente itinerario in bicicletta in compagnia di Nicolas, una delle guide ciclo-turistiche di Cyclant, alla scoperta delle architetture più avveniristiche, dei birrifici più interessanti e della street art, attraverso la quale la municipalità ha messo in atto un interessante progetto di riqualificazione di quartieri periferici e un tempo degradati, restituendoli ai cittadini e ai turisti.
Potete prenotare uno dei tour guidati messi a punto da Cyclant oppure muovervi in autonomia, cartina alla mano, lungo uno dei tre percorsi tematici da percorrere su due ruote: Easy Going, Urban Jungle o Architecture Tour.
Se volete vivere un’esperienza fuori dal comune, divertente e green non vi resta che scegliere il vostro tema preferito, noleggiare una bicicletta e andare alla scoperta di Anversa con il vento tra i capelli, pedalando in totale libertà in una città che non potrebbe essere più “bicycle friendly”!


10 Indirizzi imperdibili da scoprire in bicicletta:
 La Port House è il simbolo stesso della new wave architettonica di Anversa ed è imperdibile anche al calar della sera, quando si illumina come un faro.
 Il MAS Museum è il più grande e spettacolare museo di Anversa e gran parte del suo fascino è legato all’edificio stesso, con la sua avveniristica architettura composta da arenarie rosse a livelli sfalsati e il suo rooftop, da cui si gode una delle viste più belle sulla città.
 Lo spettacolare ponte di Parkbrug è una delle architetture più instagrammate di Anversa e vi basterà un’occhiata per capire il perché!
 Un piazzale di smistamento ferroviario abbandonato ha trovato nuova vita trasformandosi nel Park Spoor Noord: 24 ettari di verde dedicati a cultura, sport ed eventi. Non mancate di fare una sosta al Bar Cargo, un locale trendy ricavato dalla vecchia rimessa ferroviaria che, durante la bella stagione, sfoggia una terrazza e scenografiche fontane.
Sulle rive della Schelda fate una sosta all’Antwerpse Brouw Compagnie per sorseggiare un buon boccale di birra nel delizioso Brouwerij Cafe, arredato con mobili di recupero e un vecchio photomatique.


E’ impensabile pedalare in giro per Anversa senza fermarsi per una degustazione della leggendaria “Bolleke beer” al De Koninck City Brewery. Ci sono anche una panetteria-pasticceria, una macelleria, un negozio di formaggi, un bookshop e un ristorante specializzato in grigliate.
Una tappa interessante, se amate l’arte moderna, è il Middelheim Park con la sua impressionante collezione di sculture en plein air.
Attraversate la Schelda in bicicletta utilizzando il Sint Anna Tunnel: dall’altra parte del fiume vi aspetta una vista spettacolare sulla skyline cittadina.
 Se non temete le strade acciottolate spingetevi fino al delizioso quartiere di Zurenborg, considerato il triangolo d’oro dell’Art Nouveau. 
 Minkelersstraat, dopo un’attenta opera di riqualificazione, si è trasformata da strada malfamata a cuore dello street art di Anversa, con le sue centinaia di coloratissimi graffiti dipinti da artisti provenienti da ogni parte del mondo.

Mangiare, dormire, bere:
 L’hotel Pilar, nel cuore del Fashion District, ha camere di design con vasche da bagno a vista e offre deliziose colazioni à la carte.
La brasserie Appelmans, poco distante dalla Cattedrale, è perfetta per una cena gourmet in un ambiente sofisticato. Imperdibili i cocktail a base di assenzio.
Qualche birreria consigliata dagli insider: Billy’s craft beer Fest ha una nutrita lista di birre artigianali provenienti da ogni parte del mondo; Beer Lovers Bar è l’indirizzo ideale per i  #beerlovers interessati in degustazioni guidate alla scoperta del meraviglioso mondo della birra; Paters Vaetje è un vecchio pub in stile Art Nouveau nel cuore di Anversa, poco distante dalla Cattedrale. Nella suo menù troverete birre trappiste e d’Abbazia accanto a birre di nicchia meno conosciute.


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.