KLM. Novità gourmet tra cielo e terra.


Il pasto a bordo è sempre un momento molto atteso durante un viaggio in aereo, soprattutto nei lunghi voli intercontinentali, ma anche durante un volo a corto raggio un piccolo snack può aiutare a farci sentire coccolati ad alta quota.
Ultimamente l’argomento è al centro dell’attenzione di molte compagnie aeree che stanno totalmente rivoluzionando l’offerta del cibo in volo, ripensando menu, vini e servizio, con un’evoluzione che va da proposte basic ad altre decisamente gourmet, degustazioni in volo incluse.
Ed è proprio nel’ottica di queste “rivoluzioni gastronomiche” che pochi giorni fa siamo volate ad Amsterdam, come uniche inviate dall’Italia, per partecipare alla presentazione stampa del nuovo menù intercontinentale della compagnia olandese KLM.
Nell’affrontare un piacevolissimo day trip alla scoperta dell’aereporto di Schiphol ci siamo fatte questa domanda: “Pianificare un viaggio scegliendo la compagnia aerea anche sulla base della qualità dei pasti in volo potrebbe diventare un nuovo modo di viaggiare?”
Noi una risposta abbiamo cominciato a darcela!


In volo con KLM:
KLM (Koninklijke Luchtvaart Maatschappij, ovvero Compagnia Reale d’aviazione) è la storica compagnia di bandiera olandese, fondata nel 1919 che sta per compiere un secolo di vita: 99 anni portati benissimo e con gli occhi sempre puntati al futuro!
Volare con KLM rappresenta un’ottima scelta in termini di qualità del servizio e di cordialità dell’equipaggio, e salire a bordo di uno degli aeromobili dalla livrea azzurro cielo si è rivelata una piacevolissima esperienza.
Una volta terminato il decollo ed assestato l’aereo sulla velocità di crociera il personale di bordo ha subito iniziato il servizio e suoi nostri tavolini sono arrivate alcune classiche icone olandesi: bicchieri decorati da tulipani, biciclette e mulini a vento e una scatolina con i colori tipici delle ceramiche di Delft contente una fetta di deliziosa torta al limone di Spakengurg!
Un ottimo modo per far conoscere la gastronomia e il lifestyle locale prima ancora di toccare terra, non trovate?


La nostra esperienza a terra.
L’hub di KLM è Amsterdam Schiphol, un aeroporto enorme da cui transitano milioni di passeggeri ma senza caos o problemi di gestione.
Secondo Skytrax infatti Schiphol è uno dei miglior aeroporti in Europa ed effettivamente tutti i servizi sono efficienti e funzionali  e la Schiphol Plaza,  con decine di negozi e supermercati, permette ai passeggeri di  ingannare piacevolmente i tempi morti.

Prima del nostro tour all’interno dell’aeroporto abbiamo però fatto una piacevole sosta nella Business Class Lounge, per provare la cucina healthy e brindare con un bicchiere di champagne a questo viaggio tra cielo e terra.
Nella lounge un’attenzione particolare è riservata non solo al cibo, ma anche alla mise en place.
Dimenticate i servizi da tavola anonimi: posate, bicchieri e stoviglie utilizzati nella Lounge sono stati ideati da Marcel Wanders, designer dalla particolare sensibilità le cui opere sono esposte al MoMa di San Francisco.
L’impronta olistica del suo progetto riporta il tocco umano negli oggetti di ogni giorno e il suo obiettivo, disegnando la collezione KLM, era quello di “toccare il cuore delle persone con delicatezza, creare connessioni significative tra la forma e l’uso, in un romanticismo contemporaneo che si allontana dalla freddezza senza anima dei prodotti industriali”.

Dopo una pausa rilassante nella Lounge abbiamo esplorato in lungo e in largo un aeroporto enorme dove abbiamo trovato ad aspettarci non solo banchi per il check in super tecnologici, ma anche alberi, cioccolaterie, ristoranti di ogni genere e specie, bistrot dove assaggiare la tipica cucina olandese e negozi dove acquistare i migliori prodotti locali.

5 cose da fare durante uno scalo a Schiphol.
 A Schiphol si può passeggiare tra le vetrine di Gucci, Hermès e Rolex o fare un po’ di shopping a tema nei negozi in stile dutch per riportare a casa un ricordo di viaggio.
Farfalle in volo proiettate sulle pareti, sedie a sdraio per rilassarsi sotto l’ombra di alberi veri, tulipani ovunque e nell’aria il cinguettio degli uccellini e le voci dei ciclisti che si godono una giornata primaverile: rilassandosi nell’Airport Park di Schiphol si ha la sensazione di aspettare il proprio volo immersi nel verde e nella Natura.
 Arte e cultura non mancano a Schiphol, dove è possibile passare il tempo in una biblioteca che ospita una raccolta di opere di letteratura olandese tradotte in 20 lingue o visitare la sezione del Rijksmuseum presente nell’aeroporto, con la sua permanente di opere firmate dai più celebri maestri olandesi.
 Per una sosta glam nell’aria di transito non mancano invece indirizzi dove concedersi un’esperienza gourmet degustando diverse tipologie di champagne e cioccolato.


I nuovi menù long haul per l’Economy Class.
Più tardi, postandoci dall’aeroporto al quartier generale di KLM, abbiamo invece potuto scoprire da vicino, con una deliziosa degustazione, il rinnovato servizio di Economy Class sui voli intercontinentali.
Il nuovo concetto si adatta bene alle esigenze dei passeggeri e punta a rendere più confortevole l’esperienza in volo offrendo anche a chi viaggia in Economy Class una bottiglia d’acqua e un panno rinfrescante.
Sui voli a lungo raggio effettuati nelle ore diurne il nuovo servizio di ristorazione prevede una portata calda a scelta, una gustosa insalata e un dessert, oltre a spuntini extra come gelati, dolcetti e snack salati.
Il dressing dell’insalata e i gelati parlano entrambi italiano, con i nostri famosi “cornetti” e l’olio e l’aceto rigorosamente made in Italy.
Ma non è tutto: il nuovo catering KLM è anche più green e sostenibile!
Su tutti i voli infatti vengono serviti cioccolato e caffè certificati UTZ (produzione realizzata senza arrecare disagi ai lavoratori e alle popolazioni locali), i prodotti sono biologici, i nuovi vassoi e le posate sono più leggeri in modo da ridurre il peso in aereo e di conseguenza le emissioni di CO2 e sono state eliminate le tovagliette di carta, in un’ottica di sostenibilità.
Se anche voi, come noi, avete particolarmente a cuore il benessere degli animali sarete felici di sapere che le uova utilizzate per preparare i pasti serviti a bordo dei voli KLM provengono dall’azienda agricola Rondeel: una farm che ha ricevuto 3 “better life star” dalla Dutch Society for the protection of animals per il trattamento delle sue galline, che sono libere di muoversi tra alloggiamenti diurni e notturni ed hanno a disposizione un’area verde dove razzolare.
(I visitatori sono i benvenuti all’interno di questa farm e c’è perfino una live webcam sul sito!)
Al termine della nostra esperienza a Schiphol con KLM possiamo dire che per noi volare con una compagnia aerea che, oltre ad essere precisa e puntuale, sia anche attenta al benessere dei passeggeri e dell’ambiente e alla qualità del cibo servito a bordo, è davvero un valore aggiunto!
Questo viaggio tra cielo e terra ci ha fatto scoprire una realtà bellissima e non ci resta che aspettare il prossimo volo a bordo degli aerei azzurro cielo di KLM!


Linda

Informazioni su Linda

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Odiava Milano ed ora non riesce più a farne a meno. È diventata la città che può chiamare casa. *** She is a 37 years old teacher and traveler and she has a dream: run through a Museum like Jules and Jim. She loves packing and unpacking her suitcases because she loves leave and come back. She hated Milan but now she cannot live without, because finally in this city she feels at home.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.