#romantiktravels. L’Autunno sul Lago Maggiore.


L’ultima tappa del nostro viaggio autunnale alla scoperta del Fall Foliage nel cuore dell’Europa è stata la Svizzera, con un week end ad Ascona dove siamo stati ospiti del Romantik Hotel Castello Seeschloss.
Ad essere sinceri più che l’Autunno ad attenderci sulle sponde del Lago Maggiore abbiamo trovato un’incantevole Indian Summer, con lunghe giornate assolate e una temperatura decisamente superiore alla media che ci ha consentito di trascorrere un pomeriggio in piscina e di sorseggiare un aperitivo all’aperto, prima di concederci una meravigliosa cena gourmet vista lago.
L’hotel Castello Seeschloss si compone di 4 differenti edifici raccolti attorno a un rigoglioso giardino mediterraneo ed affacciati sulla scenografica Piazza di Ascona: il Castello, la Casa delle Marionette affacciata sulla piscina, Villa Rosa e il “Ristorante al Lago” che sorge a pochi metri dall’hotel, direttamente sulle sponde del Lago Maggiore.
L’edificio più antico è il Castello, edificato dalla famiglia aristocratica dei Giriglioni, che risale addirittura alla prima metà del XIII secolo: il castello era una vera e propria fortezza cinta da mura, con un fossato e un piccolo molo e ancora oggi, passeggiando nel giardino dell’hotel, si possono ammirare i resti delle antiche fortificazioni.
Dopo molte vicissitudini, alterne fortune e lunghi anni di abbandono nel 1927 il Castello fu acquistato dall’artista Hanns Wartmann che lo trasformò nell’accademia del Cavallo Rosso, la prima scuola di pittura indipendente della Svizzera, aprendo anche una piccola pensione con spiaggia affacciata sul lago.
Fu sempre negli anni ’30 che negli edifici sul retro del Castello venne fondato un Teatro delle Marionette che rimase attivo fino agli anni ’60 e dove mosse i primi passi anche il famoso clown svizzero Dimitri.
Ma fu solo a partire dagli anni ’50, quando l’intera proprietà fu acquistata dalla famiglia Ris che si trasferì a vivere a Villa Rosa, che il Castello venne finalmente riportato al suo antico splendore, per poi essere trasformato insieme agli altri edifici nell’attuale complesso alberghiero.
Durante i lavori di ristrutturazione sono venuti alla luce affreschi, pavimenti in mosaico e pitture murali che oggi, dopo un attento restauro, impreziosiscono le camere ospitate nell’antica torre medioevale perfette per una vacanza romantica in una Regione da sempre famosa per il suo clima mite e la bellezza del suo territorio.
La cima dell’antica torre inoltre può diventare la cornice ideale per un romantico aperitivo al tramonto a base di champagne e canapés: non dovrete far altro che riservarla ad uso esclusivo per una serata speciale con la vostra dolce metà!
Per una cena gourmet davvero sensazionale invece il mio consiglio è quello di prenotare un tavolo al Ristorante al Lago dove, in perfetto stile Romantik Hotels, sarete deliziati con menù incentrati sui sapori del territorio, preparati utilizzando i migliori prodotti locali offerti dalla stagione.
Noi per esempio abbiamo partecipato alla serata di presentazione di Gusto Festival 2019, un festival gastronomico che ha debuttato nel 2018 coinvolgendo 4 destinazioni (Ascona, Basilea, Zurigo e Solothurn) e numerosi Chef da ogni parte del mondo, chiamati a cimentarsi sul tema “fuoco & passione”.
Lo scorso giugno ad Ascona Chef argentini di alto livello hanno intrattenuto gli ospiti con fine dining a tema “fuoco” negli hotel Villa Orselina e Casa Berno, con un tradizionale Asado al Centro Dannemann e con una spettacolare “Kitchenparty” ospitata proprio dal Romantik Hotel Castello Seeschloss.
E anche la serata del 20 Ottobre, che ha visto ai fornelli l’oste Daniel Heiserer e il promotore del festival Boris Walker, ha avuto come tema centrale il fuoco, presentando uno spettacolare menù ticinese dedicato ai sapori autunnali.


bailing

Informazioni su bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.