#mytravels. Malta oltre ogni racconto.



“Oltre ogni racconto” è il nome della campagna lanciata da Malta Tourism Authority per il mercato italiano: Malta, grazie alla sua storia millenaria e al melting pot di persone e culture, è una destinazione che si presta ad essere raccontata e chi potrebbe farlo meglio degli stessi Maltesi, popolo orgoglioso ma accogliente, che custodisce da sempre con amore i segreti del proprio territorio?
MTA ha scelto quindi 4 testimonial che si rivolgono ad altrettanti target e noi, durante il nostro viaggio di fine Novembre a Malta e Gozo, ne abbiamo incontrati 2: Ryan Farrugia, sportivo professionista scelto per raccontare ai viaggiatori italiani un “parco giochi naturale” dove gli appassionati di sport all’aria aperta avranno solo l’imbarazzo della scelta ed Andrew Farrugia, giovane creativo che ha reinterpretato le icone della cultura maltese, trasformandole in opere grafiche ed oggettistica contemporanea.
Ma chi sono Andrew e Ryan? Quali sono i loro progetti, i loro indirizzi preferiti e i travel tips da condividere con altri viaggiatori?
Andiamo a scoprirlo insieme!

Andrew Farrugia.
Andrew, il volto pensato per rivolgersi ai millenials, è la mente creativa dietro a “Te fit-Tazza”, un progetto grafico la cui filosofia è tutta nel nome, che racchiude in sé un forte senso della tradizione e l’orgoglio patriottico di un popolo per la propria lingua.
Te fit-Tazza non è altro che la bevanda nazionale maltese (un tè caldo al latte servito nei bicchierini di vetro) e l’illuminazione a proposito del nome è arrivata proprio ai tavolini del Vilhena Band Club di Floriana, bevendo tè e mangiando pastizzi.
Un nome unico (profondamente maltese ma anche divertente!) ed un concetto semplice, che unisce il design fresco all’alta qualità delle stampe e dell’oggettistica: così sono nati i souvenir non convenzionali di Te fit-Tazza che giocano con i paesaggi, gli elementi della tradizione locale e la lingua maltese, offrendo ai viaggiatori un punto di vista nuovo sulle isole e un ricordo di viaggio che è anche un piccolo pezzo di design.

Ho chiesto a Andrew di raccomandarci qualche indirizzo speciale a Malta (ma anche in giro per il mondo) ed ecco le sue scelte:
– Andrew, pur essendo giovanissimo, ha alle spalle un passato davvero cosmopolita con due anni vissuti in Canada ed uno in Giappone e sono proprio questi i suoi luoghi del cuore in giro per il mondo, insieme all’India e all’Islanda.
Per scoprire una Malta non convenzionale invece Andrew ci consiglia cinque indirizzi speciali:
– Un trekking lungo la costa di Blata tal-Melħ, poco lontano da Rabat.
– Fare campeggio sulle spettacolari scogliere di Aħrax tal-Mellieħa, nell’estremità Nord Orientale dell’isola di Malta e raggiungere con una passeggiata l’antica Red Tower e Slugs Bay, una minuscola baia segreta con acque cristalline.
– Una serata allo Zion Reggae Bar per ascoltare musica Reggae, Rock ed Elettronica.
– Visitare il Parco Naturale di Xorb l-Għagin, poco distante da Marsaxlokk.
– Fare un po’ di shopping nello spazio creativo di Andrew e dei suoi amici in Manuel Dimech Street a Sliema, per acquistare i “Souvenirs That Don’t Suck” firmati Te fit-Tazza.
[Se siete curiosi di scoprire tutti gli altri indirizzi consigliati da Andrew potete scaricare la sua guida di viaggio in comodo formato PDF sul sito di Oltre ogni racconto.]

Ryan Farrugia.
Ryan si definisce un “daredevil” ossia un temerario con una voglia infinita di esplorare e di ottenere sempre il massimo dalla vita. Ha già visitato ben 65 Paesi e quindi la sua passione più grande, oltre allo sport, è quella di viaggiare per il Mondo.
In attesa di realizzare i suoi sogni più ambiziosi che sono quello di visitare almeno 100 Paesi e quello di correre un Ironman Triathlon prima di arrivare ai 40 anni, Ryan ha fatto di Malta la sua base e qui si guadagna da vivere, portando avanti anche la sua carriera di atleta professionista come membro della Malta Mountain Running National Team.


Ho chiesto anche a Ryan di raccomandarci qualche indirizzo speciale a Malta (ma anche in giro per il mondo) ed ecco le sue scelte:
Con all’attivo un numero imprecisato di viaggi in 65 Paesi diversi Ryan è sicuramente un viaggiatore con la V maiuscola, da cui chiunque vorrebbe avere qualche travel tips! Dovendo scegliere tre destinazioni Ryan ci consiglia:
Un trekking in Nepal, per vivere un’esperienza tanto impegnativa quanto unica e godere dello spettacolo impressionante delle cime dell’Himalaya, le più alte montagne al mondo.
Un viaggio nelle Filippine, un Paese composto da ben 7000 isole che è un vero e proprio paradiso per i beach lovers e vanta uno dei più incredibili e spettacolari ecosistemi marini al mondo, oltre ad essere molto economico e tourist-friendly.
Gli USA con il binomio Grand Canyon + Las Vegas per godere di una delle meraviglie naturalistiche del mondo e concedersi qualche giorno di svago in una città che potremmo definire una Disneyland per adulti, dove tutto è artificiale e semplicemente pazzesco.


Nella sua Malta Ryan ci consiglia invece quattro indirizzi imperdibili:
– Per gli “outdoor enthusiasts” un trekking lungo le Victoria Lines, conosciute anche come Grande Muraglia di Malta: questa muraglia difensiva completata da tre antiche fortificazioni taglia l’isola di Malta da Est ad Ovest, attraversando paesaggi spettacolari e bellissimi canyon ed è davvero un must to see.
– Un’altra esperienza outdoor imperdibile è quella che abbiamo vissuto noi stessi in compagnia di Ryan: un trekking in riva al mare che ci ha portato dalla Golden Bay fino ai paesaggi lunari di Ghain Tuffieha.
– Per gli “history enthusiasts” una tappa irrinunciabile è invece Mdina, l’antica capitale di Malta conosciuta anche con l’appellativo di Silent City.
– Infine per i “culture enthusiasts” niente di meglio di un tour nelle tre città Birgu, Senglea e Cospicua dove il tempo sembra essersi fermato almeno 500 anni fa!
[Se siete curiosi di scoprire tutti gli altri indirizzi consigliati da Ryan potete scaricare la sua guida di viaggio dedicata all’isola di Gozo in comodo formato PDF sul sito di Oltre ogni racconto.]


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.