10 Best Instagram spot in Tallinn (parte I) e una piccola elegia amorosa.


Poche città, tra tutte quelle che ho visitato fino ad oggi, possono competere (a mio modesto parere) con Tallinn per la sua atmosfera da fiaba nordica e per l’incantevole bellezza della sua cittadella medioevale, che è una delle più antiche e meglio conservate in Europa e che è stata riconosciuta come patrimonio UNESCO nel 1997.
Sono bastate poche ore per innamorarmi delle sue stradine acciottolate, degli antichi palazzi che sembrano fatti di marzapane, delle centinaia di portoni di una bellezza commovente, delle sue 46 torri di guardia e delle cupole scintillanti delle sue chiese: già dalla mattina del 24 Dicembre infatti, dopo aver passeggiato per ore sotto ad una fitta nevicata con gli occhi pieni di autentica meraviglia, è apparso evidente che tra me e questa città sarebbe stato Amore!
Tuttavia l’incantesimo di Tallinn si è definitivamente compiuto solo nel pomeriggio del 26 Dicembre quando, dopo aver letteralmente scalato senza mai fermarci per riprendere fiato i 69 metri della torre campanaria della St. Mary’s Cathedral, ci siamo affacciati su un panorama da fiaba proprio mentre il primo ed unico raggio di sole dei nostri 10 giorni di viaggio squarciava le nubi.
E’ stato in quel momento che, riassumendo tutte le elegie amorose snocciolate durante i miei tre giorni Estoni, ho dichiarato (non senza enfasi drammatica) che “non esiste città più bella al mondo”.
Probabilmente al prossimo viaggio mi innamorerò perduramente di qualche altro luogo ma per ora lasciatemi godere la mia infatuazione per questa fiabesca città affacciata sul Mar Baltico e mostrarvi tutto il suo fotogenico splendore attraverso gli immancabili  Best 10 Instagram Spot (che vi assicuro sarebbero potuti arrivare senza fatica fino a 50!).

♥ St. Mary’s Cathedral.
Il mio primo Instagram spot non poteva che essere la sommità di questo campanile barocco che offre la vista più incantevole sulle romantiche cupole della Alexander Nevsky Cathedral.
Questo è anche uno dei pochi campanili della città dove si può salire nei mesi invernali.

♥ Fantastic doors and where to find them.
Se avete quel certo non so che con porte e portoni Tallinn vi conquisterà irrimediabilmente con centinaia di Instagram spot che vi strapperanno sospiri di puro Amore ed esclamazioni di assoluta meraviglia.
Uno dei più spettacolari è sicuramente quello che decora la facciata della House of the Brotherhood of Black Heads.
#ihavethisthingwithdoors

♥ I tetti di Tallinn.
Un’altra vista incantevole che vi conquisterà irrimediabilmente è quella che si gode dal tratto di mura medioevali che collega le torri di Nunna, Sauna e Kuldjala.
Raggiungetele con una passeggiata attraverso il Katariina käik, uno dei vicoli più suggestivi di tutta la cittàe salite al tramonto quando gli ultimi raggi di sole tingono di viola i tetti di Tallinn e fanno scintillare le guglie e le cupole in lontananza.
Poi venitemi a raccontare se non vi siete innamorati anche voi!

♥ The times we had.
Questa scritta, che orna il muro rosa della Kohtuotsa viewing platform, è solo uno dei tanti iconici aforismi che troverete in giro per la città, in corrispondenza dei suoi più famosi belvedere.
Se le scritte vanno e vengono (pare che il proprietario di questo muro l’abbia fatta cancellare, per poi rassegnarsi alla sua ricomparsa) i gabbiani che volano fino a qui per farsi nutrire dai turisti sono una costante ed offrono ottimi spunti fotografici.

♥ Lovely teddy bears and where to find them.
Master’s Courtyard, uno dei cortili più romantici e pittoreschi di tutta la città, ospita alcune piccole boutique e la bottega di un mastro orafo che disegna gioielli di incredibile bellezza.
Qui potrete sedervi a gustare una cioccolata calda ai tavolini della deliziosa cioccolateria Pierre
 dove, seduto accanto alla porticina d’ingresso, vi aspetta un grosso orso di peluche per le vostre Instagram pics.


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.