The Royal Wedding


The Royal Wedding. Official photographs.

Pubblicato il 2 maggio 2011 da bailing

Ecco le foto ufficiali scattate dal fotografo di Corte Hugo Burnand. Nella prima gli Sposi con le rispettive famiglie, i paggetti e le damigelle.

Intanto Clarence House ha diffuso un comunicato ufficiale per dissipare tutti i nostri dubbi a proposito del viaggio di nozze che, a quanto pare, non ci sarà affatto.

“The Duke and Duchess of Cambridge have chosen not to depart for a honeymoon immediately. Instead, after spending the weekend privately in the United Kingdom, The Duke will return to work as a Search and Rescue pilot next week.

The locations of both their private weekend before The Duke returns to work and their future honeymoon, which will be overseas, will not be disclosed in advance.

The Couple have asked that their privacy be respected during the coming weekend and during their honeymoon.”

E in ogni caso mettiamoci l’anima in pace perché per ragioni di privacy e di sicurezza non sapremo in anticipo nulla neppure di questo Viaggio di Nozze futuro!

The Royal Wedding. Kate’s dinner party dress.

Pubblicato il 30 aprile 2011 da bailing

Ecco l’abito che la Duchessa di Cambridge ha indossato per il dinner party offerto dal Principe Carlo.

Francamente non mi piace affatto né il bianco candido, né il modello e trovo il golfino copri-spalle davvero agghiacciante! Per non parlare della non-acconciatura! Capelli completamente sciolti per una serata di gala?!?

Avrei trovato più adatto un vero abito da sera sontuoso ma comunque romantico e delicato. Questo di Dior Couture sarebbe stato perfetto.

Nel frattempo potete leggere qui il menu completo del pranzo offerto dalla Regina Elisabetta a base non proprio di soli canapés come si era vociferato bensì di: insalata di granchio, terrine d’anatra, salmone affumicato accompagnato da blinis, uova di quaglia, asparagi accompagnati da salsa Olandese, roulade di formaggio di capra con nocciole caramellate, aragosta scozzese, spalla di agnello confit, mini yorkshire pudding, Finanziera di lampone, crème brulee al rabarbaro, paté di arance rosse e poi praline al passion fruit e vari cioccolatini e ganache.

Queste invece le immagini delle due torte nuziali, quella preparata da Fiona Cairns e quella scelta dal Principe William e commisionata alla McVities.


The Royal Wedding. Kate’s wedding jewels.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

Facendo qualche ricerca in internet sono riuscita a scoprire qualcosa a proposito dei gioielli indossati oggi dalla Principessa Catherine, prima tra tutti la tiara.

La tiara ricevuta in prestito da Kate per le sue nozze non è la Lover’s Knot appartenuta a Diana e neppure la Tiara Spencer indossata da Lady D per le nozze, bensì un diadema che pochi opinionisti avevano citato come possibile: la Scroll Diamond Tiara.

Questo diadema di Cartier risale al 1936 e fu commissionato da Giorgio VI per sua moglie Elizabeth, la defunta Regina Madre. La Regina Elisabetta ricevette in dono questa tiara per il suo diciottesimo compleanno.

Gli orecchini indossati da Kate sono stati invece commissionati dalla sua famiglia al gioielliere Robinson Pelham e orecchini simili sono stati donati anche a Pippa Middleton, la damigella d’onore.

The Royal Wedding 2.00 pm.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

Gli Sposi sono usciti da Westminster Abbey con qualche minuto d’anticipo sulla timetible ufficiale, ad attenderli la State Landau tirata da 4 cavalli bianchi che fu anche la carrozza utilizzata per la Wedding Route di Carlo e Diana.

Il tempo per fortuna ha retto e il corteo di carozze e guardie a cavallo ha potuto raggiungere il Palazzo Reale tra due ali di folla festante.

La stessa folla colorata che ora sta invadendo ordinatamente i viali che conducono a Buckingham Palace per assistere alle 14.25 ad uno dei momenti più attesi: il bacio degli Sposi dal balcone del Palazzo e il passaggio degli aerei della RAF.

Sappiamo che il bouquet della Sposa (piccolo e composto di mughetti, ben diverso dal gigantesco bouquet a cascata che ebbe Diana) non sarà lanciato ma verrà depositato sulla lapide di un monumento al milite ignoto.

Dopo le foto di rito e il bacio dal balcone alle ore ore 13.35 circa inizierà il ricevimento offerto dalla Regina a 600 selezionati ospiti, ricevimento che dovrebbe terminare intorno alle 15.00: solo canapé e champagne secondo le indiscrezioni di Antonio Caprarica.

Inizierà invece alle 19.00 la cena offerta dal Principe Carlo a 300 ospiti e alla quale non prenderà parte la Regina Elisabetta che ha deciso di lasciare spazio ai giovani.

Ancora nulla di certo a proposito del Viaggio di Nozze: ancora in piedi l’ipotesi dell’Australia e della Giordania, mentre sembra improbabile che gli Sposi si recheranno nelle Isole Scilly. Pare poi che William e Kate potrebbero concludere il loro viaggio addirittura in Toscana.

foto: ANSA

The Royal Wedding 12.20 pm.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

E’ stato finalmente svelato il mistero sull’abito di Kate (da oggi Principessa Catherine, duchessa di Cambridge): è stato disegnato da Sarah Burton della Maison McQueen.

E’ un abito molto bello e sobrio color avorio, con scollo a V e maniche di pizzo, la gonna è ampia e lo strascico di appena 2 metri. I capelli sono sciolti e la Sposa indossa velo e tiara (ma non sono ancora riuscita a capire quale: non sembrerebbe nessuna delle tiare reali e la telecronaca di Caprarica sta ignorando bellamente questo importante dettaglio). Gli unici altri gioielli di Kate sono un paio di orecchini di diamanti e l’anello di fidanzamento.

Pippa Middleton la damigella d’onore è in abito lungo a sirena ed ha seguito la Sposa e Mr. Middleton guidando le 4 damigelle e i 2 paggetti verso l’altare.

L’oro della fede di Kate proviene da un’antica pepita d’oro della Regina (da cui furono ricavate anche le fedi di Carlo e Camilla). Lo scambio di fedi è stato unilaterale in quanto il Principe ha espresso il desiderio di non indossare alcun anello.

Alle ore 12.20 l’Arcivescovo di Canterbury ha unito in matrimonio i due Sposi.

Foto Ansa.

 

The Royal Wedding 11.45 am.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

La Regina è in giallo come ampiamente previsto dai bookmakers (l’immancabile borsetta è stavolta bianca) e sta arrivando a Westminster in auto con il 90enne Principe Filippo in forma smagliante nella sua uniforme.

Nel frattempo Carlo e Camilla sono già entrati in Chiesa: il Principe in alta uniforme e sua moglie in abito avorio e cappottino sfumato (il cui colore è stato definito duck-egg-blue-and-champagne) entrambi di Anna Valentine.

William ha avuto anche due altri titoli oltre a quello di Duca di Cambridge: sarà anche Conte di Strathearn e Barone di Carrickfergus (un titolo irlandese ed uno scozzese).

La macchina con le damigelle ha lasciato il Goring Hotel e tra pochi minuti dovrebbe partire anche Kate.

Foto Ansa.

The Royal Wedding 11.30 am.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

I Principi William ed Harry sono arrivati a bordo della loro Bentley a Westminster Abbey e si stanno intrattenendo con i loro ospiti.

William indossa come anticipato da stamattina l’alta uniforme rossa delle Irish Guards con le alette della RAF e la fascia azzurro intenso permessa solo al cospetto di sua Maestà la Regina. E’ teso, si aggiusta i capelli (?!?) ed allenta il colletto dorato dell’uniforme. Il Best Man Harry è molto affascinante in alta uniforme.

Nel frattempo la Signora Middleton ha lasciato il Goring Hotel e gli ultimi membri della famiglia reale (tra cui la Principessa Anna) hanno lasciato Buckingham Palace.

Mancano solo 28 minuti all’arrivo in Chiesa di Kate!

The Royal Wedding 11.00 am.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

Westminster Abbey è ormai quasi piena e gli ospiti si stanno assiepando nella navata decorata da un viale di altissimi aceri in stile medioevale (alberi criticati dai giornalisti ma che io ho trovato stupendi).

Sono arrivati gli unici ospiti italiani (i Frescobaldi, Paolo Filo della Torre e il fotografo Mario Testino), Elton John in tight e cravatta viola accompagnato dal marito, Chelsy Davy in abito acquamarina disegnato da Alberta Ferretti, Tom Parker-Bowles, il premier Cameron con la First Lady (una delle poche signore senza cappello).

I vari corpi delle Guardie Reali continuano ad avvicendarsi sui viali per intrattenere il pubblico e mancano ormai solo 10 minuti alla partenza del Principe William da Clarence House.

The Royal Wedding 10.30 am.

Pubblicato il 29 aprile 2011 da bailing

E siamo infine giunti al giorno tanto atteso.

Sono le 10.30, molti dei 1900 invitati sono già entrati a Westminster Abbey e le bande militari sfilano intrattenendo le migliaia di spettatori che si sono assiepati sui viali già da ieri notte.

Abbiamo visto arrivare i coniugi Beckham: David abbronzato ed impomatato (con l’onorificenza dell’OBI appuntato sul bavero del tight, cosa che è stata già giudicata molto sconveniente da opinionisti ed esperti di dress code) e Victoria in blu notte con uno strambo cappellino sulla fronte.

Mancano ancora 40 minuti al momento in cui il Principe William lascerà Clarence House insieme a suo fratello Harry.

A più tardi con altre news!

Foto Ansa

– 2 Days.

Pubblicato il 27 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di Anglesey, l’Isola a nord del Galles, dove William e Kate vivranno per i prossimi due anni in un cottage distante solo qualche miglia dalla base della RAF dove il Principe è di stanza come pilota di elicotteri.
L’isola è un vero paradiso naturale con i suoi 200 km di coste protette, le dune, le saline, le falesie e le spiagge di sabbia dorata.
E non mancano panorami mozzafiato e qualche attrazione turistica.
Vediamo quindi cosa si potrebbe fare trascorrendo qualche giorno di vacanza ad Anglesey:
– Una romantica passeggiata fino all’isolotto di Llanddwyn con il suo faro, accessibile a piedi durante la bassa marea.

– Una visita alla chiesa di Santa Dwynwen, protrettrice degli innamorati fin dal Medioevo. Ogni anno i Gallesi le rendono omaggio il 25 gennaio.

– Una foto ricordo nella stazione ferroviaria con il nome più lungo del Regno Unito: Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch, ovvero “la Chiesa di santa Maria nella cavità dell’albero di nocciolo bianco vicino al mulinello veloce e la Chiesa di san Tysilio vicino alla grotta rossa”.

– Un salto nel passato mistico e remoto di Ynys Môn (il nome gallese dell’Isola, che significa Madre del Galles) importante centro di culto druidico nel I sec. a.C., visitando resti di menhir e camere sepolcrali.

– Una visita al castello incompiuto di Beaumaris, iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, o allo spettacolare castello medioevale di Cærnarfon, dall’altro lato dello stretto, o ancora al Parco Nazionale che ha come mecenate l’attore gallese Anthony Hopkins.

E naturalmente circola in rete una piccola agenda di indirizzi reali:
– Il Pub The White Eagle, a Rhoscolyn con una bella vista sul mare.
www.white-eagle.co.uk.
– Il ristorante Ye Olde Bulls Head Inn, a Beaumaris; oppure sulla terraferma nella frazione di Bontnewydd il Plas Dinas dove solo pochi mesi fa il Principe ha invitato a pranzo alcuni amici.
www.bullsheadinn.co.uk
www.plasdinas.co.uk
– E per dormire il B&B Cleifiog Uchaf, con camere raffinate a partire da 100 euro.

E William e Kate? Pare si sistemeranno in un piccolo cottage nel folto degli alberi, dove vivranno in maniera semplice senza segretari né personale di servizio.
Ma Kate non si annoierà in un posto così sperduto? Essendo cresciuta in campagna probabilmente no, e poi (assicurano gli abitanti del villaggio) “abbiamo un club di giardinaggio e uno di bridge!”

Per saperne di più sull’Isola di Anglesey visitate il sito www.visitbritain.com

– 3 Days.

Pubblicato il 26 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di tutte le opzioni che ci offrirà la TV italiana il 29 aprile per seguire il Royal Wedding in diretta. Le reti coinvolte saranno Rai1, Canale5 e SkyTG24.

Rai 1:
UnoMattina ore 09.35: collegamento con Londra “Aspettando la Favola”.
TG1: ore 11.00/13.30 diretta con il commento di Antonio Caprarica.
La Vita in diretta: ore 14.10 speciale sulle Nozze.
Canale 5:
Tg5: ore 10.30 speciale condotto da Cristina Parodi. Inviati da Londra Simona Branchetti e Dario Maltese (ma si mormora anche il nome di Fabrizio Corona). Ospiti in studio Cesara Buonamici, Alfondo Signorini ed Enzo Miccio.
Sky:
Sky TG24: inizia con la diretta TV delle ore 09.00 un’intera giornata monografica dedicata a William e Kate.

Questo il programma dettagliato della cerimonia con il fuso orario di Roma:

09:15 Arrivo degli ospiti vip all’Abbazia di Westminster.
11:10 Il principe William e il fratello Harry lasceranno la residenza di Clarence House per raggiungere a bordo di una Bentley l’Abbazia di Westminster, dove dovrebbero arrivare cinque minuti dopo passando per The Mall, Horse Guards Road, Horse Guards Parade, Horse Guards Arch, Whitehall, Parliament Square e Broad Sanctuary.
11:20 La mamma di Kate, Carole Middleton, e suo fratello James Middleton lasceranno il Goring Hotel per recarsi all’Abbazia.
11:20 All’Abbazia di Westminster cominceranno ad arrivare i componenti delle famiglie reali straniere.
11:25 I componenti minori della famiglia reale inglese lasceranno Buckingham Palace.
11:35 Gli zii di William, i principi Edward ed Andrew con la principessa Anna lasceranno Buckingham Palace con le rispettive famiglie.
11:38 Il principe Carlo lascerà Clarence House con la moglie Camilla, Duchessa di Cornovaglia. Entrambi arriveranno a Westminster verso le 11:42.
11:40 La regina Elisabetta e il marito, il principe Filippo, saranno gli ultimi reali a lasciare Buckingham Palace e arriveranno a Westminster Abbey cinque minuti dopo.
11:48 Damigelle e paggetti partiranno dal Goring Hotel per recarsi in chiesa.
11:51 Kate Middleton e il padre Michael lasceranno il Goring hotel per raggiungere Westminster Abbey in macchina, in un percorso che include The Mall, Horse Guards Parade, Whitehall e Parliament Square.
12:00 Inizio della cerimonia. L’arcivescovo di Canterbury celebrerà le nozze di William e Kate, insieme al decano di Westminster e al vescovo di Londra. La cerimonia verrà trasmessa sui maxi schermi di Hyde Park e Trafalgar Square.
13.15 Il corteo nuziale lascerà l’Abbazia di Westminster. Gli sposi arriveranno a Buckingham Palace alle 13:30.
13:40 Gli ospiti cominceranno ad arrivare a Buckingham Palace.
14:25 La regina Elisabetta, il principe William e Kate Middleton si affacceranno dal balcone di Buckingham Palace insieme agli altri componenti della famiglia. I due sposi si scambieranno un bacio davanti alla folla.
14:30 Aerei della Royal Air Force sfrecceranno su Buckingham Palace in omaggio alla coppia.

E per prepararsi al meglio al matrimonio dell’anno domani sera in prima serata su Raiuno il film TV “William & Kate – Una favola moderna”; giovedì sera su Rete4 lo speciale Vite Straordinarie dedicato alla coppia reale, e ancora giovedì su Real Time alle ore 22.10 lo speciale Wedding Night.

Buona visione!

– 4 Days.

Pubblicato il 25 aprile 2011 da bailing

Accantonata la Pasqua e l’ottantacinquesimo genetliaco di Sua Maestà il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli: con una temperatura tropicale e sotto una fitta cortina di smog Londra finisce di tirarsi a lucido per il matrimonio del secolo.
Cosa è successo negli ultimi giorni?
– Una guardia reale è svenuta per il caldo e il peso della divisa durante le prove per una parata.
– I bookmaker si stanno scatenando a scommettere sul colore del cappello che indosserà la Regina (il giallo è dato favorito) e sul piatto forte del ricevimento nuziale (il manzo è quotato 1.80)
– I coniugi Middleton, che avrebbero dovuto incontrare per la prima volta la Regina il 29 aprile, hanno invece ricevuto un invito a pranzo a sorpresa a Buckingham Palace.
– Sono uscite alcune indiscrezioni sul luogo dove William e Kate trascorreranno la prima notte di nozze: una suite del Goring Hotel? Buckingham Palace? Clarence House? Quello che si sa con certezza è che gli Sposi non si recheranno nella tenuta del defunto Louis Mountbatten (prozio di Carlo) nello Hampshire come hanno fatto due generazioni di Sposi Reali prima di loro.
– Ma la notizia più carina di questi giorni è secondo me quella che riguarda il Kenya e le sue Rose: il 20 aprile alcuni giovani Masai nei loro abiti tradizionali hanno infatti donato ai pendolari in transito in 4 stazioni della metropolitana di Londra rose raccolte nella tenuta di Flamingo Farm, presso il lago Naivasha.

Ogni rosa era accompagnata da un bigliettino che invitava i passanti a scoprire il lato romantico del Paese, come ha fatto il Principe William che ha chiesto la mano di Kate in un luogo remoto del Lewa Wildlife Conservancy sulle pendici del Mount Kenya.

– 7 Days.

Pubblicato il 21 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di Viaggi di Nozze.
Un paio di giorni fa Kate è stata paparazzata in giro per negozi a fare l’ultimo shopping da single: un paio di pantaloni, una blusa e delle T-shirt.
Su questi acquisti la stampa ha come al solito ricamato, additandoli come possibili indizi sulla destinazione di una Luna di Miele al caldo.
Ad appena una settimana dalle Nozze Reali infatti, le tre ipotesi fatte fino ad oggi sulla destinazione del Viaggio non hanno ancora trovato né conferme né smentite.
In un primo momento si era parlato dell’Australia.
Alcuni mesi fa infatti il Principe William, di ritorno da un viaggio in Australia, aveva dichiarato di amare molto quel Paese e di sperare di tornarci presto, magari proprio con Kate, per fare immersioni sulla Grande Barriera Corallina.

Q

uesta destinazione esotica sembrava però aver ceduto il passo ad un’altra più nazionalista e low cost e nelle ultime settimane aveva preso piede l’ipotesi di una Luna di Miele nelle Isole Scilly, nel Sud dell’Inghilterra.
Questo arcipelago, popolato da poche migliaia di abitanti e pressoché sconosciuto al turismo di massa, è situato a 45 km dall’estremità sud-occidentale della costa inglese e fa parte della contea di Cornovaglia.

Risale invece a pochi giorni fa una terza indiscrezione secondo cui gli Sposi avrebbero deciso di trascorrere la loro Luna di Miele in Giordania visitando le rovine di Petra e il deserto di Wadi Rum, e probabilmente anche Amman dove (sempre secondo fonti non meglio specificate) dovrebbero essere ricevuti in forma privata dal re Abdullah e dalla Regina Rania.
La futura Principessa ha trascorso nel Paese arabo 3 anni durante la sua infanzia, quando Mr. Middleton lavorava per British Airways, ed ha quindi un legame speciale con questi luoghi.

Tuttavia, anche visti e considerati i moti di protesta e i disordini che stanno imperversando in tutti i Paesi del Medioriente, sembra abbastanza improbabile che la notizia abbia un qualche fondamento.

Nel frattempo c’è una novità molto carina sul Royal Channel di You Tube, anche se io spero ardentemente di godermi una diretta RAI con telecronica di Antonio Caprarica il 29 aprile!

– 14 Days.

Pubblicato il 15 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo del più romantico e principesco dei gioielli, il diadema.

Pare che Kate vorrebbe indossare solamente dei fiori tra i capelli il 29 aprile ma che la sua futura suocera Camilla le stia facendo delle pressioni perché scelga, come tutte le Spose regali prima di lei, una tiara.
Andiamo quindi a vedere quali tiare e diademi fanno parte dei Gioielli della Regina, e quali opzioni potrebbe avere Kate:
– Tiara di Giorgio III.
E’ il diadema più comunemente utilizzato per sostituire la corona reale ed è conosciuta anche con il nome di Fringe Tiara.
Fu realizzata intorno al 1830 con diamanti taglio brillante appartenuti a Re Giorgio III e fu donata alla Regina Elisabetta II in occasione delle sue nozze, nel 1947.
Pare che la tiara si ruppe proprio mentre la Sposa, avvolta nell’abito a delicati ramage floreali creato per lei da Norman Hartnell ispirandosi alla Primavera del Botticelli, si preparava a lasciare Buckingham Palace, e che fu riparata in tutta fretta da uno dei gioiellieri di corte.

La tiara venne anche prestata alla Principessa Anna il giorno del suo primo matrimonio con il capitano Mark Philips nel 1973.

Tiara di Vladimir.
Di provenienza russa (la Regina Mary la acquistò nel 1921 dalla Granduchessa Elena di Russia) era originariamente composta di perle e diamanti, ma fu adattata in modo che fosse possibile sostituire alle perle 15 smeraldi.

E’ il diadema utilizzato da Elisabetta II per tutti i suoi incarichi ufficiali come Regina del Canada dal momento che nessuno dei Regni del Commonwealth (a parte naturalmente il Regno Unito) possiede Gioielli della Corona propri. A causa di questo aspetto politicamente “ufficiale” è molto improbabile che Kate possa scegliere questo diadema per le sue nozze.

Tiara burmese di rubini.
Questa tiara fu fatta realizzare da Elisabetta II nel 1973 con i rubini che le furono donati dal popolo burmese in occasione delle sue nozze con Filippo.
I diamanti che si accompagnano a questi rubini furono invece un regalo di nozze del nizam di Hyderabad e Berar.

The girls of Great Britain and Ireland Tiara.
Fu un dono delle giovani ragazze inglesi ed irlandesi alla Regina Mary nel 1893.
E’ una delle preferite di Elisabetta II ed ha, come la Tiara Vladimir, un aspetto “ufficiale” che la rende una scelta improbabile per Kate: il ritratto della Regina con questo diadema appare infatti sulle banconote di molti paesi del Commonwealth tra cui Regno Unito, Australia, Giamaica, Canada e Ceylon.

The Cambridge Lover’s Knot Tiara.
E’ la tiara donata dalla Regina Elisabetta a Diana Spencer in occasione delle sue nozze nel 1981. Fu commissionata alla gioielleria Garrard nel 1914 dalla Regina Mary, nonna di Elisabetta, ed ha un disegno tipicamente neoclassico francese.

La Principessa Diana indossò questo diadema in numerose occasioni pubbliche ed è proprio a causa di questo legame che la Lover’s Knot viene ritenuta la scelta più probabile di Kate.

The Strathmore Rose Tiara.
Questo diadema apparteneva alla Regina Madre e le fu donata dal padre, Conte di Strathmore, in occasione delle sue nozze, il 26 aprile del 1923.

Proprio come Kate Middleton anche Elizabeth Bowes-Lyon, pur essendo figlia di un pari del Regno, al momento del suo ingresso in Chiesa il giorno delle Nozze era da un punto di vista strettamente legale una commoner priva di qualsiasi titolo.

Questa viene ritenuta da molti una coincidenza significativa che potrebbe trasformare la Strathmore Rose nel dono di nozze ideale per Miss Middleton.
The Spencer Tiara.
Questo diadema non fa parte dei gioielli della Regina ma appartiene alla famiglia Spencer e fu preferita da Lady D. alla Lover’s Knot Tiara per il giorno delle sue nozze.

Dopo la Morte di Diana la tiara fu reclamata dal fratello della Principessa e, anche tenuto conto dei rapporti tesi tra il Conte Spencer e la Famiglia Reale, appare molto poco probabile che Kate possa avere questo diadema per le sue nozze.


– 15 Days.

Pubblicato il 14 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo ancora di abiti da sposa principeschi e facciamo un salto nel passato, fino al 29 luglio 1981, giorno del matrimonio tra il Principe Carlo e Diana Spencer.

L’abito di Lady D. fu realizzato da due giovani stilisti, Elisabeth e David Emanuel, che ricevettero l’incarico da Diana in persona e lavorarono per mesi in assoluta segretezza.
Furono necessarie 10 prove per mettere a punto uno degli abiti da sposa più sontuosi mai realizzati: seta color avorio, taffeta e pizzo antico, maniche a sbuffo bordate di pizzo, collo increspato, preziosi ricami, di madreperla, perle e paillettes, uno strascico di ben 7 metri (il più lungo nella storia dei matrimoni reali) e un velo di tulle antico color avorio di analoga lunghezza.
L’abito aveva cuciti in vita, come portafortuna, un minuscolo ferro di cavallo in oro e diamanti e un fiocco azzurro.

Ma i wedding dress di Diana erano in realtà due: secondo alcune voci erano state create due copie identiche per ovviare alla malaugurata ipotesi in cui qualche incidente fosse occorso all’abito nuziale. Secondo altre voci invece era stato confezionato un altro abito, altrettanto sontuoso ma completamente diverso, da utilizzare nel caso in cui i paparazzi fossero riusciti a penetrare la fitta cortina di segretezza creata intorno al vestito.

E il bouquet? Ricordate la cascata di fiori che accompagnava l’abito della Principessa Diana?!
Fu creato da Doris Welham, capo fiorista della ditta Longmans, e consegnato a Buckingham Palace alle 07.45 del mattino.
Era un bouquet in stile edoardiano, lungo 42 cm e largo 15, composto di rose gialle Mountbatten, orchidee bianche e mirto proveniente dai giardini di Osborne House.

Infine la tiara.
Lady D. indossò il giorno delle nozze il diadema della famiglia Spencer e non quello in perle e diamanti, denominato Cambridge Lover’s knot Tiara, donatole dalla Regina Elisabetta (che pare fu scartato perché troppo pesante).

Il meraviglioso diadema, che fa parte dei Gioielli della Regina, era stato commissionato nel 1914 dalla Regina Mary come replica di una tiara che era appartenuta a sua nonna, la Principessa Augusta d’Assia; dalla Regina Mary la tiara era passata alla nipote, Regina Elisabetta, e da quest’ultima a Diana in occasione delle nozze regali.

A domani per parlare ancora di diademi e tiare Reali!

– 16 Days.

Pubblicato il 13 aprile 2011 da bailing

Poco o nulla si sa di certo a proposito dell’abito scelto da Kate per le sue nozze. L’ultimo rumour, proveniente dall’esperta di gossip reale Anne Chertoff, parla addirittura non di uno ma di 3 abiti nuziali commissionati a 3 stilisti diversi proprio per depistare la stampa.

Questi stilisti sarebbero Jasper Conran, Bruce Oldfield e Sarah Burton.

Vediamo nel dettaglio chi sono:

– Il 51enne stilista Jasper Conran, figlio di Terence (guru del lifestyle e fondatore di Habitat), era uno degli stilisti preferiti da Lady Diana e ha già disegnato l’abito da sposa di una Principessa della Real Casa Britannica: quello di Lady Sarah Armstrong-Jones figlia della Principessa Margaret e del Conte di Snowdon, che ha sposato nel 1994 l’attore Daniel Chatto.

– Bruce Oldfield ha disegnato abiti per svariate teste coronate, dalla Regina Rania di Giordania alla defunta Lady D, ed oltretutto era suo l’abito nuziale disegnato per Lady Tamara Grosvenor, figlia del Duca di Wellington, moglie di Edward van Cutsem (che è il migliore amico del Principe William) e madre di una delle 4 damigelle che accompagnerà all’altare Kate: la piccola Grace van Cutsem di anni 3, di cui vi avevo già parlato qui.
Un sacco di simpatiche coincidenze, non trovate?!

Sarah Burton infine è la stilista che ha preso le redini della maison McQueen dopo la tragica morte di Alexander.

Pare che Kate abbia molto apprezzato l’abito da sposa disegnato dalla giovane stilista per Sara Buys, fashion editor di Harpers & Queen e moglie di Tom Parker-Bowles, figlio in prime nozze di Camilla.

Quale di questi rumors si rivelerà attendibile lo scopriremo solo il 29 aprile mattina quando il sito ufficiale del Royal Wedding (pare) rivelerà in esclusiva i particolari dell’abito nuziale a poche ore dalla cerimonia.

Domani parleremo ancora di wedding dress e faremo un salto nel passato per andare a rivedere insieme l’abito da favola di Lady D.

 

– 17 Days.

Pubblicato il 12 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di abiti nuziali.
Tight o uniforme per il Principe William?
Un portavoce di Clarence House ha ormai chiarito da settimane il dilemma: il Principe ha scelto di sposarsi in uniforme come hanno già fatto prima di lui suo padre, suo nonno e suo zio Andrea (l’altro zio di William, il Principe Edward, si sposò invece in tight come anche Carlo in seconde nozze con Camilla).
Rimane però un dubbio che non sarà sciolto fino al giorno fatidico: quale uniforme indosserà il Principe?
Le opzioni sono quattro:
– L’uniforme della Household Cavalry Blues and Royals oppure quella della Royal Navy, forze armate in cui il Principe ha prestato servizio in passato.

– L’uniforme della Royal Air Force presso la quale il Principe presta servizio tutt’ora.

– L’uniforme rossa delle Irish Guards di cui il Principe è stato nominato Colonnello Onorario lo scorso febbraio (primo membro della Famiglia Reale a entrare in questo reggimento).

Qualunque sarà la scelta sembra che la divisa sarà realizzata dalla famosa sartoria Gieves & Hawkes ed è certo che il Principe avrà appuntate sul petto due onorificenze: la Medaglia del Golden Jubilee della Regina Elisabetta coniata nel 2002 per festeggiare i 50 anni di Regno della Sovrana, e la Stella dell’Ordine della Giarrettiera di cui è stato insignito il 16 giugno 2008, diventando il millesimo Cavaliere.

E a proposito di quest’ultima cerimonia bisogna sottolineare una piccola curiosità: è stata la prima occasione ufficiale che ha visto Kate apparire in pubblico al fianco della Famiglia Reale.


– 18 Days.

Pubblicato il 11 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di Carrozze, Rolls Royce e Real Processioni.
Miss Kate Middleton ha scelto di arrivare all’Abbazia di Westminster il giorno del suo matrimonio a bordo della storica Rolls Royce Phantom VI classe 1977 donata dalla casa automobilistica alla Regina Elisabetta per festeggiare il Giubileo d’argento, ovvero i 25 anni di Regno.

Questa scelta è decisamente in contro tendenza rispetto alla tradizione: le ultime tre spose reali (la Regina Elisabetta nel 1947, la principessa Margaret nel 1960 e Diana Spencer nel 1981) avevano infatti raggiunto la Chiesa a bordo della Glass Coach, la grande carrozza chiusa vittoriana risalente al 1881.

Alcuni siti internet hanno riportato la notizia secondo cui sarà lo stesso padre della Sposa a guidare la Rolls Royce, ma francamente mi sembra una scelta molto poco probabile.

Dopo la cerimonia invece gli sposi percorreranno la Wedding Route da Westminster fino a Buckingham Palace a bordo di un tiro da 4: la State Landau costruita nel 1902 per l’incoronazione di Re Edoardo VII e che fu protagonista anche della Wedding Route di Carlo e Diana nel 1981.

Il corteo reale sarà composto da 5 carrozze: seguiranno gli sposi due Ascot Landau con a bordo il Principe Harry, Pippa Middleton, i 2 paggetti e le 4 damigelle; subito dopo verrà la Semi-State Landau della Regina Elisabetta e del Duca d’Edimburgo e infine un’ultima Semi-State Landau con a bordo il Principe Carlo, Camilla e Mr. e Mrs. Middleton.

Qualora siate curiosi di conoscere il percorso esatto della Wedding Route di William e Kate guardate questo video 3D preparato per l’occasione da Google Earth.

 

E qualora siate in vena di confronti, qui sotto le mappe di due Wedding Route storiche: quella della Regina Elisabetta e quella di Carlo e Diana.


– 21 Days.

Pubblicato il 8 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo dei 1900 invitati al Royal Wedding.
La lista degli ospiti è ovviamente top secret ma sono trapelate alcune indiscrezioni.
Tra i membri della famiglia reale inglese (una cinquantina) è data per certa l’assenza della ex moglie del Principe Andrea, Sarah Ferguson.
Le case reali straniere avranno una quarantina di rappresentanti tra cui Costantino II di Grecia, padrino di battesimo del Principe William, e la Principessa Victoria di Svezia. Non ci saranno invece per ovvi motivi i membri della Casa Imperiale giapponese.
Saranno circa 200 i membri del Parlamento, del Governo e del corpo diplomatico britannico e un’ottantina i rappresentanti delle Organizzazioni benefiche per cui prestava la propria opera la defunta Lady D e con le quali collabora tutt’ora il Principe William.
Grandi esclusi i coniugi Obama e Monsieur Sarkozy e la sua première Dame.
Fin qui dunque nessuna grossa sorpresa.

Ma per fortuna la lista degli invitati della famiglia Middleton (molto fiera delle sue origini borghesi) ci riserverà maggiori emozioni.

Sembra infatti che abbiano ricevuto l’ambito cartoncino bianco ed oro alcuni commercianti di Bucklebury, il villaggio del Berkshire dove vive la famiglia di Kate: Mr. Martin Fidler (macellaio), Mr. Ryan Naylor (postino), Mr. John Haley (proprietario del pub Old Boot Inn) e Mr.Hash Shingadia (droghiere, che ha fatto sapere che sua moglie Chan indosserà per l’occasione l’abito tradizionale indiano).

Passiamo alle popstar: pare certo che tra i 1900 invitati saranno presenti David Beckham e la moglie Victoria e Sir Elton John accompagnato dal marito David Furnish.
Alcuni siti internet riportano anche la presenza di Beyonce e Jay-Z (oddio, mi sto già immaginando la loro interpretazione del dress code e mi vengono i brividi!), di Kate Moss, di Elizabeth Hurley (fresca di divorzio dal milionario indiano Arun Nayar), di Paris Hilton (oh, mio dio!), di Angelina Jolie (se porterà anche Brad e la sua tribù di figli adottivi avrà bisogno di un tavolo da 12 solo per lei!) e addirittura di Madonna.
Pare infine che Lady Gaga non solo sarà tra gli ospiti, ma che canterà addirittura all’esclusivo ricevimento con ballo organizzato dal Principe Carlo per il 29 sera (ma un bel quartetto d’archi no, eh?!?)
Alcuni di questi gossip mi sembrano francamente così improbabili da assumere i connotati di fanta-bufale ma, come si dice, chi vivrà vedrà.


Mi sembra invece molto interessante (anche se tutta da verificare) l’indiscrezione circa la presenza tra gli ospiti del super chef Gordon Ramsey. Che sia lui a coordinare le cucine di Buckingham Palace per il tanto atteso evento?

A lunedì con altri pettegolezzi e news!

– 22 Days.

Pubblicato il 7 aprile 2011 da bailing

Oggi parliamo di inviti, di testimoni, di paggetti e di damigelle.
Carta bianca, caratteri neri, bordo dorato, il monogramma della Casa Reale e busta beige rigorosamente timbrata ed affrancata a mano: niente fronzoli per i 1900 inviti spediti dal Lord Ciambellano per ordine della Regina Elisabetta d’Inghilterra.
[Come mi piace questa definizione: Lord Ciambellano! Mi ricorda quando da bambina leggevo Peter Pan nei Giardini di Kensington di J. M. Barrie guardando incantata la Regina delle Fate accompagnata al ballo dal suo Lord Ciambellano, nelle illustrazioni di Arthur Rackham!]

Non tutti gli invitati però parteciperanno anche ai due ricevimenti: solo 600 saranno infatti i commensali invitati a Buckingham Palace per il pranzo organizzato dalla Regina Elisabetta ed appena 300 quelli invitati alla cena con ballo organizzata dal Principe Carlo.

I nomi dei testimoni di nozze e l’elenco dei paggetti e delle damigelle è stato divulgato dall’ufficio stampa di Clarence House il giorno di San Valentino.
Il Best Man (cioé il testimone dello sposo) sarà Harry, fratello minore del Principe William, mentre la Damigella d’Onore sarà Pippa Middleton, sorella minore di Kate.
Damigelle e paggetti saranno:
– Lady Louise Windsor, 7 anni, cuginetta di William.
– Margarita Armstrong-Jones, 8 anni, pronipote della Regina Elisabetta.
– Grace van Cutsem, 3 anni, figlia di una coppia di amici del principe William e di cui lo stesso è stato padrino di battesimo.
– Eliza Lopes, 3 anni, nipote di Camilla Parker Bowles.
– William Lowther-Pinkerton, 10 anni, figlio del segretario personale dei Principi.
– Tom Pettifer, 8 anni, figlio della tata di William ed Harry (anche lui figlioccio del Principe).

A domani per parlare degli invitati!

-23 Days

Pubblicato il 6 aprile 2011 da admin

Oggi parliamo della wedding cake di William e Kate.
Alcuni giorni fa sul sito ufficiale del Royal Wedding è uscita la notizia che tutti aspettavamo a proposito della torta nuziale: il nome del pasticcere!

Gli Sposi hanno scelto la cake designer del Leicestershire Fiona Cairns.

La torta (che come ci insegnano i nostri wedding planner del cuore, Enzo ed Angelo, ricopre il ruolo di regina del wedding party) sarà alla frutta, ricoperta di glassa bianca ed avorio e ornata da intricate decorazioni in crema di burro a tema floreale.
Kate ha scelto 16 diversi tipi di fiori e foglie tutti con significati simbolici legati al matrimonio.
Ne sono trapelati alcuni: mughetti, edera, foglie di quercia e ghiande, rose e un particolare tipo di garofano chiamato comunemente in inglese “sweet William”.

Inoltre troveranno posto sulla wedding cake i fiori nazionali del Regno Unito: la rosa inglese, il cardo scozzese, il narciso gallese e il trifoglio irlandese.

La wedding cake però non sarà l’unica torta servita il 29 aprile.
Un’altra torta a base di biscotti e cioccolato che è stata scelta personalmente dal Principe William ed è stata commissionata all’azienda McVitie’s, sarà infatti servita durante i festeggiamenti serali.


-24 days

Pubblicato il 5 aprile 2011 da admin

 

Mancano esattamente 24 giorni a quello che si prospetta essere l’evento mondano (e mediatico) del secolo: il Matrimonio Reale tra il Principe William d’Inghilterra e Miss Kate Middleton.

Potevo non occuparmene? Ovviamente no! Quindi nelle prossime settimane, attraverso questa rubrica giornaliera, parleremo di gossip e curiosità e seguiremo passo passo i preparativi per la Cerimonia.

Oggi iniziamo con un esercizio di stile: cosa indossare per il Royal Wedding Party?!? (Eh, sono problemi… non ci dormo da settimane!)

Ho scelto questa mise molto sobria e romantica, tutta nei toni del cipria e del nero: un total look Valentino composto da abito in seta, open toe in pizzo e clutch di piume ornata da uccellini gioiello.

Smalto beige petale (grazie amica Torquemood!) e cerchietto piumato completano l’ensamble per un investimento di quasi 5000 euro. E di investimento in effetti si tratterebbe: le possibilità di impalmare un giovane rampollo di nobili natali ad un Wedding Party coronato sono infatti altissime!

A domani per parlare della Wedding Cake!