Andar per saldi. 26


saldi. Miu Miu shoes
Miu Miu shoes, f/w 2010-11, 75 euro. Prada outlet, Sant’Elpidio a Mare (FM)

Oggi parliamo di uno dei momenti più esaltanti della vita di una shopaholic: l’andar per saldi.
Per una guida scientifica ed esaustiva su come e cosa acquistare vi consiglio di leggere questo post della mia amica Al: lei è per l’approccio razionale ed i suoi consigli sui trend da acquistare adesso e indossare nei prossimi mesi sono delle autentiche perle di saggezza.

Io invece sono per l’approccio emozionale ed impulsivo: non faccio elenchi di cose da comprare, non sfoglio i giornali, non vado in avanscoperta nelle settimane che precedono i saldi… io entro semplicemente nei negozi e compro quello che mi ispira.
Ma fate attenzione perché questo è un approccio molto pericoloso.
Infatti per muovervi nelle sabbie mobili dei saldi basandovi solo sull’impulso del momento dovete avere dalla vostra una concentrazione di ferro, una conoscenza profondissima del vostro armadio ed una visione molto disincantata di voi stesse.

Concentrazione:
Quando entrate nel negozio prescelto affrontate le vostre antagoniste (cioé le altre clienti) con calma e sangue freddo, riducete al minimo il vostro campo visivo, non prestate attenzione a chi vi circonda ma solo a rastrelliere e scaffali, fidatevi del vostro colpo d’occhio, e caricatevi immediatamente le braccia di tutto quello che volete provare perché un’esitazione potrebbe esservi fatale.

Conoscenza profonda del vostro armadio:
Per fare shopping impulsivo dovete avere bene in mente tutto quello che c’è nel vostro armadio fin nei suoi recessi più profondi.
Passando in rassegna le rastrelliere dovete essere in grado di visualizzare immediatamente il vostro potenziale acquisto abbinato ai capi e agli accessori che già possedete.
Andando per saldi potreste incappare in una favolosa gonna del vostro stilista preferito scontata del 70% ma in un colore di cui, fino a 5 minuti prima, ignoravate perfino l’esistenza.
Se siete in grado di visualizzare con il vostro terzo occhio un paio di outfit completi con protagonista quella gonna nel giro di pochi minuti… bingo! Non fatevela scappare.
Altrimenti lasciate perdere perché al 99% il vostro affarone rimarrà tristemente appeso nell’armadio o vi costringerà a stressantissimi giri di shopping per scovare gli accessori adeguati.

Visione disincantata di voi stesse:
Non perdete tempo a provarvi cose che sapete bene non essere adatte a voi o essere della taglia sbagliata; non comprate capi improbabili solo perché sono scontatissimi; non fissatevi con stilisti che adorate sulla carta ma che in concreto hanno uno stile che fa a pugni con il vostro (questo devo ripetermelo come un mantra: Ann ti adoro, ma i tuoi corsetti gothic e le tue collane piumate non sono adatti a me! * Meadham Kirchhoff ho provato ad amarvi ma non ha funzionato); ma soprattutto non illudetevi: è meglio portare un paio di jeans a stringere perché avete inaspettatamente perso un po’ di peso, piuttosto che non riuscire ad indossarli perché li avete presi deliberatamente di due taglie in meno per motivare la vostra dieta.

Fatte queste tre irrinunciabili premesse andiamo al sodo.
Che cosa dovete comprare durante i saldi?!?
Uno dei saggi consigli di Nina Garcia è “to invest in the bones” ed io l’ho fatto mio, soprattutto in tempo di saldi.
Dedicate i saldi a costruire l’ossatura del guardaroba perfetto: il cappotto di Max Mara, il trench di Burberry o di Aquascutum, la giacca sartoriale, i pantaloni dal taglio impeccabile, il LBD, le ballerine di Ferragamo (ma solo se sono adatte ai vostri piedi, le piccole maledette!)
Tutti pezzi che richiedono un grosso sacrificio economico, sia a prezzo pieno che al 50%, ma che vi accompagneranno per tutta la vostra vita facendovi apparire impeccabili in ogni occasione.
Se farete delle scelte che privilegiano la qualità piuttosto che la quantità sarete premiate.
Quanto spendete ogni anno in abbigliamento low cost?! Cosa potreste permettervi di comprare rinunciando ai trend stagionali firmati Zara o H&M?! Fate due conti e scegliete di conseguenza.
Ogni anno durante i saldi io vado in pellegrinaggio negli outlet dei miei stilisti preferiti e mi concedo degli impulsivi e fantastici affari.
Tutti i miei vestiti, le mie gonne e le mie giacche di Marni sono stati acquistati in outlet e/o durante i saldi; idem per i pantaloni, i top e la maglieria di Brunello Cucinelli; per le calzature della ‘Sciura Miuccia e di Casadei; e per il 90% dei vestiti di Prada e Miu Miu.
Perfino il mio trench di Burberry è stato comprato ad un prezzo stracciato!
Tenete d’occhio gli store online dei vostri stilisti preferiti e visitate regolarmente i loro outlet e sarete premiate.

Ma veniamo al bottino dei miei saldi invernali:

Volevo da tempo un tailleurino in lana à la Chanel e ne ho trovato uno di Prada a 150 euro.

Adoro le gonne in faille della ‘Sciura Miuccia, sono una costante di tutte le sue collezioni e costano uno scempio (400/500 euro). Trovarne una a 100 euro lo considero un buonissimo affare e poco importa se la gonna risale a 1 o 2 collezioni fa.

Le scarpe infine: di questo colore sono state una piccola pazzia. Ma quando il Signor G. mi ha chiesto perplesso “con cosa pensi di indossarle?!” sono riuscita a rispondere senza la minima esitazione e ho capito che potevano essere mie.

E a proposito di uomini: portate con voi il vostro se avete intenzione di affrontare una seduta di saldi di tipo intuitivo-emozionale. La razionalità maschile potrà riportarvi in un batter d’occhio sui giusti binari in caso di temporanee défaillances soprattutto se, come il Signor G., si tratta di un uomo dai giudizi spietati e dai gusti molto (troppo) sobri.

* Nota Bene.
Affrontare i saldi facendo shopping online è un discorso a parte. Qui, non potendo toccare con mano, l’errore madornale e i 5 minuti di delirio sono sempre in agguato.
Davanti ad uno sconto del 70% tutte le nostre difese vacillano, il nostro istinto di sopravvivenza viene sopraffatto da una frenesia suicida e finiamo per comprare delle schifezze epiche.
Io lo so bene, ci sono passata e ho imparato la lezione proprio con i suddetti Meadham Kirchhoff: qui sotto potete vedere il mio acquisto peggiore di sempre fatto nel luglio 2011 nell’e-store di Luisa via Roma.

Da quel giorno il mio approccio con i saldi online è cambiato e il mio mantra ora è “dormici sopra!”.

bloglovin


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 25 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

26 commenti su “Andar per saldi.

  • Al

    Meravigliosi acquisti amica (e grazie mille per il link 😉 son contenta ti sia piaciuto il post sui saldi), la gonna è decisamente il pezzo che preferisco… Bellissima (e un vero affare!)

    Buon lunedi’!

  • marta

    Ecco no…non avevo proprio inviato nulla…. Cmq, il succo era…MA QUANTO TI INVIDIOOOOOO! ma solo li ci sono outlet cosi vantaggiosi? il tailleur è quello dei miei sogni e lasciarlo li sarebbe davvero stato un peccato capitale! e anche la gonna è superbella e la sfrutterai senza dubbio. Giusto le scarpe non mi esaltano, ma per la punta così piu che altro…per il resto, brava amicaaaa!!!! 🙂

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Sai che il tailleur invece stavo proprio per lasciarlo li’ perche’ non mi convinceva come mi stava addosso la gonna?!?
      Poi per fortuna mi e’ venuta in mente una modifica che poteva fare la mia sarta per migliorare la vestibilita’ e l’ho preso al volo!
      Le scarpe in effetti sono parecchio alternative e piu’ che altro spero di riuscire a indossarle perche’ hanno il comfort di una tagliola, come puoi immaginare 😀
      Baci amica :-***

  • the white cabbage

    ….e dopo questo, anche se non era nei miei programmi ….mi “outfitto ” da saldi ,(è Importantissimo !!!!….
    scarpe comode da sfilare e infilare, gonna …. camicia con pochi bottoni …..e cardigan ) e mi catapulto all’outlet di Prada …..

    Vedremo che succede !

    ave

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Ave hai ragione!
      Uno dei punti essenziali dell’andar per saldi (di cui mi sono dimenticata di parlare) e’ proprio la tenuta da indossare!!!
      Che io sabato scorso ho toppato alla grande indossando vestito, collant e stivali!
      E pensa che il Signor G. mi ha pure fatto notare che non ero vestita in maniera adeguata, ma io niente!!!
      Ti dico solo che per provare un paio di infradito gioiello in super sconto ho dovuto chiedere di usare il bagno!
      Fammi sapere come va da Prada :-***

  • Zoe

    Sono invidiosissima dei tuoi acquisti 😛
    Il tailleur in lana in particolare lo trovo delizioso!
    Però mi sento in qualche modo consolata nel vedere che anche tu ogni tanto fai qualche scivolone… come si dice? Mal comune mezzo gaudio!
    La maglietta di quel tale Meadham Kirchhof è davvero una delle cose più brutte che ho mai visto 😀
    Però sarei curiosa di vedertela addosso 🙂
    xox
    Zoe

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      😀 Lo so… e’ semplicemente oscena!!
      Non so neppure io come ho fatto a comprare una cosa cosi’ irrimediabilmente brutta!!!
      E temo che non me la vedrai mai addosso: avevo anche individuato un possibile abbinamento estivo… ma la maglietta, oltre ad essere brutta, ha anche una terribile consistenza rigida che la rende assolutamente inconfortevole!

  • La stanza degli armadi

    Roby, la gonna è la mia preferita tra questi acquisti bellissimi e le scarpe penso che le userai parecchio.
    Anche io ho la tua filosofia negli acquisti: ai saldi pezzi importanti e classici, non me ne sono mai pentita!
    Non parliamo degli acquisti d’impulso online…. ce n’è giusto uno di là da me, una borsa dentro la quale io, in piedi, potrei stare comoda comoda :)).
    Un bacione cara
    Clarissa

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      La gonna me la sono subito immaginata in versione estiva, con una semplice T-shirt bianca, sandali alti e magari un cappellino di paglia! Ma penso che sara’ carina anche in versione invernale abbinata ai toni bruciati e al cammello.
      Le scarpe invece mi auguro che non siano tanto scomode e di riuscire a metterle anche in primavera senza calze, ma di solito la vernice e’ rischiosa perche’ molto rigida…
      Nel campo borse oversize faccio anche io mea culpa… e non ho neppure la scusante di averle comprate online!!!
      Baci amica :-***

  • momben

    che acquisti meravigliosi!
    …anch’io sono un po’ frenata ultimamente sugli acquisti on line, meglio toccare con mano, provare e riprovare addosso.
    baci momben.com

  • D'Autre Temps

    Scarpe deliziose… Tra l’altro, mi hai fatto venire in mente che Zara ha alzato troppo i prezzi, in modo del tutto ingiustificato secondo me… la qualità continua ad essere scarsina :

  • Ottavia

    Anche io voglio andare in un outlet Prada ._. Mi immagino già, io che avanzo nella nebbia dei cartellini 50% e trovo le Mie Church’s nere borchiate al 60% (ma sì, via, sognamo in grande :D). Mi immagino già anche l’infarto prematuro.

    :*

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      E’ un’esperienza molto forte, che devi provare assolutamente 😀
      Ma tu tutto sommato sei abbastanza vicina… dai, vieni nell’outlet di Sant’Elpidio a Mare 😛

  • benedetta

    no, va beh, quel tailleur è delizioso!!!!! devo assolutamente riuscire ad andare all’outlet di Prada anche io!!!
    ottimi consigli per gli acquisti, li condivido in pieno. Anche io da un paio di anni ho ridotto drasticamente gli acquisti low cost a favore di acquisti duraturi e devo dire che sono molto soddisfatta.
    Alla luce delle mie recenti esperienze potrei aggiungere che davanti ad una grande occasione è meglio riflettere il meno possibile e passare subito all’acquisto, evitando così una profonda depressione nel venire a sapere che qualcun’altra più decisa ci ha soffiato sotto il naso la nostra occasione d’oro!
    buona giornata cara
    benedetta

    • Miss Bailing
      Bailing L'autore dell'articolo

      Amica hai tutto il mio sostegno morale!
      Una Bayswater Heritage rossa… sigh…
      Comunque e’ vero: di fronte a certe occasioni cosi’ eclatanti bisogna affidarsi solo all’impulso!
      Baci :-***