From Delhi… with Love #1. 2


Delhi è una città con un milione di stati d’animo differenti e in mezzo alla sua atmosfera caotica potrete non solo trovare un’energia pazzesca ma, incredibilmente, anche una certa dose di calma e serenità.
Avendo vissuto in questa città fin da bambino l’ho vista crescere con un ritmo proprio, non sincronizzato con quello del mondo esterno, e con un’attitudine quasi disinvolta. Negli anni ho visto crescere anche la sua intraprendenza: qui la gente ha voglia di fare, di creare, di investire.

[english translation at the bottom of the post]

Delhi è un posto davvero incredibile perché non è solo una delle città più popolose al mondo, ma è anche una delle più giovani: qui più del 65% della popolazione è under  35!
Come se non bastasse negli ultimi 5-7 anni la città ha conosciuto un’incredibile momento di rinascita. Con la crescita della domanda sono fiorite moltissime nuove attività e oggi i giovani hanno tutto quello che una grande metropoli dovrebbe offrire: buon cibo, una vita notturna vivace, negozi e un sacco di posti dove passare il tempo libero ed interagire. Tutte cose che fino a pochi anni fa non osavamo neppure lontanamente immaginare!
Parlando di cibo provate ad entrare in uno dei migliori locali della città e non capirete più se siete in India, in un posticino elegante sui boulevard parigini o ancora in un caffè hipster di Brooklyn!

Ecco un piccolo elenco dei miei posti preferiti dove mangiare.
Coast Café.
Con la sua atmosfera immacolata e il menù da acquolina in bocca è uno dei miei posti preferiti per una pausa rilassante. Il cibo è perfetto per ogni tipo di clientela: il giusto apporto di spezie lo rende piacevole per i viaggiatori Europei, senza però snaturare troppo i sapori e i profumi più autentici di questo Paese.
Dal curry di gamberoni fino alle paratha del Malabar qui tutto è assolutamente delizioso e non rimarrete delusi!

coast café delhi
Barsoom.
E’ il tipico bar hipster, un luogo di ritrovo trendy per giovani ribelli, creativi e non convenzionali.
Il locale ospita un palchetto dove possono esibirsi giovani musicisti e ha un’atmosfera davvero easy  e rilassata. I cocktails sono fantastici ma anche il menù, spesso sottovalutato, non è niente male e potrebbe competere con quello di ristoranti molto più costosi.

barsoom delhi
Indian Accent.
Ospitato in un piccolo boutique hotel di lusso che si chiama The Manor (e che è stato inserito da The Guardian nell’elenco dei 10 migliori hotel indiani), Indian Accent è specializzato in cucina fusion  indiana.
Il suo menù minimal  e molto sperimentale vi lascerà letteralmente a bocca aperta e non vi capiterà tanto spesso di assaggiare una cucina indiana così originale!

indian accent 01

indian accent 02

Delhi is a city with a million different moods and there is a certain calmness and energy quieting the chaotic atmosphere.
Having lived in the city since I was a little boy, I saw it grow at its own pace, with a casual attitude not phased by the outside world; at the same time I saw its enterprising side increase: in Delhi people tend to get things done and start new businesses.
Probably, people did not realize that is one of the most populated cities in the world and, at the same time, one of the youngest in terms of average age: more than the 65% of the population is under 35!

During the last 5 – 7 years, the city has been subjected to a resurgence of sorts: loads of new businesses sprouted with growing demands, and the current young generation aims to get all the things that a big metropolitan city could have: may it be good food, better night life, shopping and places to spend time and socialize. Almost unimaginable things some time ago!
Nowadays, having a meal at one of the best eating places in the city, you won’t be able to distinguish if you are in Delhi, in a fine restaurant in Paris or, why not, in a hipster café in Brooklyn!

Here a little list with my top picks of places to eat.
Coast Café.
With its pristine ambiance and mouth watering Coastal Food, it’s one of my favourite places to come and indulge in a nice meal. The food is perfect for any palette: the right amount of spices makes it perfect for European clientele, keeping the true flavors of the Region.
From its Prawn Moilee to Malabar parathas, you must try everything!
Barsoom.
Lets call it the hipsters bar, Barsoom has become one of the cool hangouts for all sorts of young arty rebels, doing things a little out of the box. It offers a platform for young musicians to come and play gigs and interact. But the best part of the place is its chilled out ambience, some wicked cocktails and one of the most underrated food menus, which could give any great restaurant a run for their money.
Indian Accent.
Tucked away in a boutique hotel called the Manor (it won numerous awards, including the “10 Best Hotels in India” pursuant to The Guardian UK), Indian Accent is specialized in indian fusion food.
Its minimal and highly experimental food menu will leave you wondering as nobody thought that indian food can do!

Follow on Bloglovin


Gautam

Informazioni su Gautam

Gautam è un fashion designer di New Delhi. Inizia disegnando decorazioni natalizie ma, dopo due anni passati a girare il mondo tra una Fiera del Natale e l'altra, capisce che quella non è la sua strada. Durante una pausa sabbatica si avvicina quasi per caso alla lavorazione del pellame e se ne innamora; inizia quindi a produrre piccoli oggetti in pelle per hotel e ristoranti di lusso, con clienti del calibro di Gordon Ramsey e Nobu. Nel 2010 fonda Nappa Dori, un marchio di valigeria e borse che incarna perfettamente il fascino coloniale di New Delhi, in bilico tra la coloratissima e rumorosa vita di strada e i fasti dei tempi dei Maharaja, e celebra la maestria locale nella lavorazione del pellame e l'amore tutto indiano per gli oggetti custom made. Oggi Gautam continua a disegnare oggetti senza tempo: i suoi accessori sono al di sopra dei trend stagionali, squisitamente indiani ma eleganti e contemporanei, e rigorosamente fatti a mano da artigiani altamente qualificati. Gautam ama l'home decor, giocare a golf, il cibo giapponese e i sapori forti e piccanti della sua Terra. Adora la musica (dall'house progressive al mellow instrumental, fino al jazz di Miles Davis) che considera un nutrimento per l'anima e una fonte di energia positiva e di ispirazione. Gautam vi accompagnerà alla scoperta della sua Incredibile India, condividendo con voi da insider ogni indirizzo ed evento imperdibile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “From Delhi… with Love #1.