#mytravels. Il Wellnesshotel Plunhof.



In questi anni di viaggi instancabili in giro per 4 Continenti ho visitato moltissimi Resort e Destination Spa ma vi confesso che fino ad ora, pur amando molto i rituali del benessere, non mi era mai capitato di dimenticarmi completamente del mondo circostante e di trascorrere un intero soggiorno in accappatoio, senza desiderare di uscire dall’albergo neppure per una piccola escursione.
Ebbene questo è quello che mi è successo pochi giorni fa al Wellnesshotel Plunhof, uno storico albergo familiare in Val Ridanna, nel cuore dell’Alto Adige che, con la sua stupefacente Spa & Acqua Minera, ha vinto per due anni consecutivi i prestigiosi World Luxury Spa Awards.
Il Plunhof è infatti stato premiato nel 2019 come “Best Unique Experience Spa” nella categoria “Global Winner” e ha ricevuto nel 2020 due premi nelle categorie “Spa Design Theme” e “Best Scenic Environment”.
Non c’è quindi da meravigliarsi se arrivando qui, nonostante il meraviglioso scenario naturale e i numerosi sentieri escursionistici offerti dalla Val Ridanna, non avrete voglia di godervi le montagne se non ammirandole pigramente da bordo piscina.
La Spa & Acqua Minera è ospitata su tre piani e, con la sua superficie totale di 4000 metri quadrati,  è il luogo ideale dove praticare il distanziamento sociale: infatti, grazie alle numerose aree relax interne ed esterne e alle grandi terrazze panoramiche, avrete l’impressione di essere soli anche con l’hotel al completo e non vi basterà un weekend intero per esplorarla tutta.
Il tema della Spa è quello del mondo minerario, che ha una tradizione di 800 anni in questa regione, mentre i trattamenti olistici e i massaggi si ispirano alla forza e al potere curativo delle pietre.
Protagonista assoluta, accanto all’Acqua, è la Quarzite Argentea o Silberquarzit, una pietra scintillante color argento che proviene dalle vicine montagne della Val di Vizze e viene estratta da una piccola cava nella foresta dei Tauri.
Tutto nella Spa & Acqua Minera è semplicemente stupefacente: la piscina copera di 20 metri con le sue colonne argentee e i suoi lampadari scintillanti; la piscina esterna, circondata da un piccolo lago naturale color smeraldo dove si specchiano le cime maestose e i ghiacciai della Val Ridanna; il “lago salato”, un’enorme vasca di Silberquarzit con vista sulle cime; la sauna panoramica affacciata sulle montagne e su uno scenografico focolare circolare; la spettacolare Himmelreich, un’area relax con 8 “grotte” private arredate con King Size bed, dove rifugiarsi a sonnecchiare dopo i trattamenti; la stanza della quiete, con il focolare centrale e il lampadario di cristallo; il bagno di vapore completamente rivestito di quarzite argentea e i piccoli giardini segreti affacciati sul panorama montano circostante.
Insomma, tutto in questa Spa vi farà sgranare gli occhi per la meraviglia e, quando finalmente arriverete al percorso acquatico del lago minerario, non potrete fare a meno di pensare alla Terra di  Mezzo e alle miniere di Moria di tolkeniana memoria!
Durante il nostro weekend al Plunhof abbiamo anche avuto modo di sperimentare per la prima volta un’esperienza davvero particolare: quella dell’Aufguss o gettata di vapore, che consiste nel gettare sopra il braciere posizionato al centro della sauna delle palle di neve o ghiaccio miscelate con oli essenziali; al contatto con le pietre roventi il ghiaccio si trasforma in vapore aromatizzato che il Maestro di Sauna, con movimenti ritmici di un asciugamano, dirige sui partecipanti.
Il rituale è spesso accompagnato da musica, luci colorate e video emozionali (nel nostro caso uno dedicato alle cime Himalayane del Nepal!), che trasformano la sauna in un’intensa esperienza multi sensoriale.
Fino ad ora questo rituale mi aveva sempre messa in soggezione ma Alex, l’Aufgussmeister del Plunhof, ci ha illustrato ogni passaggio, rassicurandoci anche sulla possibilità di poter uscire in qualsiasi momento il calore fosse diventato eccessivo, e così alla fine la curiosità ha avuto il sopravvento.
Sinceramente non avrei mai creduto di riuscire a resistere, al primo tentativo, per i 12 minuti canonici ma ce l’ho fatta e devo ammettere che non mi perderò mai più una gettata di vapore in futuro, perché è stata un’esperienza davvero unica!
Inutile dirvi che il Wellnesshotel Plunhof non è solamente il paradiso del benessere ma è anche un hotel gourmet e che la brigata di cucina sorprenderà ogni sera i vostri palati con un sontuoso buffet di insalate ed antipasti seguito da una cena à la carte di 4 portate, rivisitando in chiave moderna la gustosa cucina altoatesina ed utilizzando i migliori ingredienti regionali.


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 27 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.