Un weekend in Transilvania.


Quest’Autunno, complici alcuni voli aerei a prezzi davvero stracciati, ho deciso di dedicare due viaggi all’Europa dell’Est e così lo scorso Ottobre ho finalmente spuntato la Romania dalla mia bucket list.
Mai avrei potuto fare scelta migliore: la Transilvania, complici le romantiche atmosfere autunnali e un foliage strepitoso, mi ha davvero conquistato il cuore e dopo poche ore già mi chiedevo come avessi potuto vivere tutti questi anni senza mai prendere in considerazione la Romania come destinazione di viaggio!
Naturalmente in cima alla mia lista dei luoghi da visitare c’era Bran Castle e così il primo giorno, noleggiata un’auto in aeroporto, abbiamo affrontato le 3 ore di viaggio che separano Sibiu dal castello di Dracula.
Il viaggio in sé si è rivelato forse ancora più bello della destinazione finale, percorrendo una strada panoramica che si snoda lenta tra villaggi pittoreschi e fitte foreste che in Autunno danno il meglio di loro, con colori che non hanno niente da invidiare a quelli dei boschi del New England.
Lungo la strada ci siamo fermati continuamente per fotografare casette dai colori pastello con le finestrelle ornate di fiori, ragazze in abiti tradizionali, greggi di pecore, mucche al pascolo ed antichi monasteri fortificati.
Poco distante da Bran troverete ad attendervi anche il Piatra Craiului National Park, con le suggestive Zarnesti Gorge dove sono state girate alcune scene del film Ritorno a Cold Mountain.
Inutile dirvi che questo parco naturale è nella mia wish list da moltissimi anni ma purtroppo ci siamo visti costretti a rinunciare a malincuore ad un’escursione, un po’ a causa dei tempi ristretti e un po’ a causa del meteo avverso (è piovuto quasi incessantemente per 3 giorni su 4!).
Di ritorno da Bran ci siamo invece fermati a visitare il pittoresco Castelul de Lut Valea Zanelor, un castelletto dalla stramba e romantica architettura che dal prossimo anno verrà trasformato in un hotel.

Ma veniamo a quelli che sono, a mio parere, i veri e propri gioielli della Transilvania: Sibiu e Sighisoara.
Sighisoara, con la sua cittadella medioevale dipinta in vivaci colori pastello, sembra appena uscita da un libro di favole e ad ogni angolo di strada troverete uno scorcio incantevole da immortalare.
Noi l’abbiamo visitata in una tranquilla domenica d’Ottobre, abbastanza mite da consentirci di pranzare all’aperto sulla piazzetta principale, ma abbastanza grigia da non sciupare quell’atmosfera da fiaba gotica che ci si aspetta (a torto o a ragione) di trovare in Transilvania.
Un clima diverso ha purtroppo funestato il nostro soggiorno a Sibiu, con una pioggerellina fitta ed insistente, ma la città è talmente incantevole che l’avrei amata anche nel bel mezzo di una bufera.
Se avete visto sul web qualche foto della città, con i suoi celebri abbaini a forma di occhi, avrete già capito di cosa parlo: l’antica cittadella ha un’atmosfera magica ed una bellezza struggente e vi innamorerete in un istante di quelle casette un po’ decadenti che sembrano spiare i vostri passi.
Ho passato un’intera giornata a camminare sotto la pioggia leggera senza neppure un ombrello, con il naso all’insù e gli occhi pieni di meraviglia, esplorando ogni angolo della città vecchia, con le sue ripide scalinate, i suoi campanili, le sue piazze semi-deserte e i suoi colori autunnali e non la smettevo più di scattare foto e di perdermi in sproloqui amorosi, un po’ come mi è successo con Tallinn.
Ed in effetti non riesco a paragonare Sibiu a nessun altra città se non Tallinn, non tanto perché si assomiglino, quanto perché entrambe mi hanno veramente rubato il cuore.

Transilvania. Travel Tips.
– Per dormire abbiamo scelto il Friedrich Homm, un B&B con piccoli e confortevoli appartamenti nel cuore della città vecchia ad un prezzo assurdamente basso (30 euro a notte!).
E’ stato un po’ complicato parcheggiare ma la sistemazione, pulitissima e silenziosa, ha completamente soddisfatto le nostre aspettative.
– Passeggiando per la cittadella di Sibiu abbiamo scovato un ristorante gourmet di ottimo livello: si chiama Plai e i proprietarie, Petra e Paul, sono una coppia deliziosa che ha lavorato per molti anni in Italia.
– Non mancate di visitare la bellissima cattedrale Ortodossa di Sibiu e la chiesa fortificata di Valea Viilor, che fa parte di un percorso di monasteri Patrimonio UNESCO.
Il Castelul Corvinior è un Instagram spot ancora poco conosciuto che vi darà discrete soddisfazioni!


Miss Bailing

Informazioni su Miss Bailing

Gypsetter, sognatrice, viaggiatrice entusiasta ed instancabile. La mia passione più grande sono i cavalli e il mio tesoro è Sero, un sauro di 27 anni con cui ho condiviso buona parte della mia esistenza. Come Emma Bovary anche io oscillo perennemente tra il mio lato mistico (che vorrebbe ritirarsi a meditare in un ashram indiano) e quello bohémien, il cui sogno nel cassetto è una chambre de bonne nel Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.